Quattro mura sessions, il progetto di Riky Anelli

Un Ep acustico, home made, registrato a casa. Quattro mura sessions è il progetto di Riky Anelli a maggio in tutte le piattaforme digitali. Nel frattempo, l’artista presenta i brani, uno dopo l’altro, in diretta sui Social

Quattro mura sessions è dedicato “A medici e infermieri, operatori dei servizi pubblici, a chiunque abbia perso una persona cara, in modo particolare a chi affronta la quarantena in totale solitudine“. Sono queste le parole di Riky Anelli, artista bergamasco, classe 1981, tra i suoi ultimi progetti, dunque, un Ep interamente registrato a casa, tra le “quattro mura”. In uscita su tutte le piattaforme digitali a partire dall’8 maggio. Nel frattempo, però, i quattro pezzi dell’Ep saranno presentati, uno a settimana, in diretta dalle sue pagine Facebook (il venerdì dalle 18.30) e Instagram (il sabato alle 19.00). La musica ai tempi dell’evoluzione digital. Della quarantena. O, forse, di tutte e due le cose.

Stavo ultimando le registrazioni del mio nuovo album, sarebbe dovuto uscire al massimo in autunno 2020, un tour promozionale e relativi concerti. L’emergenza Covid-19 ha colpito anche il nostro operato. Lavoro a Musica Per Il Cervello, uno studio di registrazione che ho costruito con il mio socio Francesco Matano e faccio il produttore e arrangiatore per Mpc records, un’autentica indie label. Oltre al mio percorso stiamo seguendo giovani artisti come Bucaneve e affermate icone come Massimo Priviero. Ci siamo trovati nella condizione di dover chiudere, smontando pezzi di studio e assemblandoli nel miglior modo possibile nelle nostre rispettive abitazioni. È stata di Valerio Baggio, nostro collaboratore e co-produttore, l’idea di ottimizzare la condizione di . Per portare, in qualche modo, calore e dare conforto a chi stava attendendo il mio nuovo lavoro“.


Un Ep nato tra le mura di casa

Nasce così Quattro mura sessions. Un Ep acustico, di quattro brani, registrati a casa. Ogni canzone ha un video, rigorosamente realizzato home made. Canzoni nuove chitarra e voce. Il primo singolo estratto si intitola Le mie braccia, brano non scritto appositamente ma che calza tristemente a pennello. Con la parte vocale di Veronica Sbergia registrata al telefonino. Non resta che connettersi, tra i social e le sue quattro mura.

Per maggiori informazioni sull’artista: rikyanelli.it

Milanodabere.it/Musica – leggi anche:

Il video per rivedere il concerto di Andrea Bocelli in Duomo
Ma lo vuoi capire? Il ritorno di Tommaso Paradiso

People:

Luca Guarneri e il suo primo libro, Sigla