Palazzo Marino Sala Alessi

Palazzo Marino in Musica IX Edizione Stagione 2020

Torna la rassegna di in Musica e dedica la sua nona edizione al rapporto tra musica, uomo e natura. La Stagione 2020 in diretta streaming

Ecco le coordinate. Dal 7 giugno al primo novembre 2020 presso la Sala Alessi – Palazzo Marino di Piazza della Scala 2, Milano. Al via la rassegna Palazzo Marino in Musica edizione 2020, che dedica la sua nona edizione al rapporto tra musica, uomo e natura. Da nove anni la rassegna di musica classica propone concerti gratuiti nella splendida Sala Alessi del cinquecentesco Palazzo Marino. Ogni anno un tema specifico lega i concerti.

Quest’anno il fil rouge dei concerti proposti da giugno a novembre sarà la natura, costante fonte di ispirazione nella storia della musica. A causa dell’emergenza sanitaria che tutti conosciamo, i concerti saranno trasmessi in diretta streaming da Sala Alessi la domenica mattina alle ore 11. Saranno visibili gratuitamente sul canale YouTube di Palazzo Marino in Musica e i canali Facebook di Palazzo Marino in Musica ed EquiVoci Musicali.


De Naturae Sonis, edizione 2020

Domenica 7 giugno inaugura la IX Edizione, intitolata De Naturae Sonis, l’Ensemble filoBarocco con il concerto Lo splendore del giardino barocco. Le note sono di Marco Uccellini, Heinrich Franz von Biber e Antonio Vivaldi. L’estetica barocca amava comporre partendo dai suoni più affascinanti della natura o imitare, attraverso la musica, fenomeni atmosferici e naturali. Proprio come il canto degli uccelli dei giardini.

Il 5 luglio segue Il viaggio del sole con l’Ensemble Terra Mater. Un concerto che percorre un itinerario ideale dall’Anatolia – luogo da cui nell’antichità si pensava sorgesse il Sole. Si attraversa il Mediterraneo, per arrivare
infine alle terre d’Occidente che affacciate sull’Oceano, fino al XVI secolo, rappresentavano il confine estremo di ogni mappamondo.

Domenica 2 agosto Palazzo Marino in Musica 2020 risuona L’universo arboreo nel suono del violino con il Maestro Fulvio Luciani. A guidare gli spettatori nel mondo degli alberi e del legno, compositori come Franco Piersanti, allievo e assistente di Nino Rota. In programma anche Presto, da boschi e prati di Fabio Vacchi e dalla colonna sonora del film di Ermanno Olmi Il Mestiere delle Armi.

Settembre. Domenica 6 è a volta della pianista Federica Bortoluzzi con un programma ispirato dalla lettura dei “saggi solari” di Albert Camus, dal titolo La Mer Mediterranèe. Domenica 4 ottobre invece arriva il duo composto dal violoncellista Andrea Favalessa e dalla pianista Maria Semeraro con Sentieri ai
confini della notte. La notte della Sonata per violoncello e pianoforte di Debussy.

Chiudono la stagione, domenica 1 novembre, gli Allievi del Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano che accompagnano il pubblico Vom Winter bis zum Frühling (Dall’Inverno alla Primavera) partendo dalle fredde atmosfere dei Winterreise di Schubert. Passando per i Liederkreis Op.24 di Schumann per arrivare ad alcune delle Acht Gedichte aus “Letzte Blätter“ Op.10 di Strauss.

Per maggiori informazioni consultare il sito a questo link.

Leggi anche:

Confermato MiTo 2020
Base Milano riapre alla città con tante novità
Una Nessuna Centomila rinviato al 26 giugno