Fuori Atlantico tour, Marco Mengoni

Marco Mengoni, Fuori Atlantico tour

Marco Mengoni, Fuori Atlantico: il tour alla scoperta delle bellezze italiane. 5 speciali appuntamenti tra musica e natura

Fuori Atlantico è il nome del progetto estivo di Marco Mengoni, alla scoperta delle bellezze naturali italiane. Prodotto da Live Nation, il tour consiste in cinque appuntamenti in luoghi suggestivi e simbolo della conservazione artistica e culturale del nostro Paese.

Ma non è una novità. Marco Mengoni, infatti, si è sempre dimostrato attento all’ambiente. È, infatti, ambasciatore della campagna Planet or Plastic? di National Geographic.


Quella che viene proposta è una nuova forma di live: una produzione minimale per sottolineare che il vero spettacolo è la natura. Risultato? Un’esperienza immersiva e coinvolgente in cui la musica fa da sottofondo allo spettacolo dei paesaggi. Inoltre, ogni show è pensato per essere diverso dagli altri.

Le tappe del tour

Fuori Atlantico apre le danze nel più grande labirinto al mondo, quello della Masone a Fontanellato (Parma). 20 specie diverse di bamboo, delle quali la fotosintesi riduce l’anidride carbonica e restituisce una maggiore quantità di ossigeno. Per aprire i polmoni… e il cuore.  

La seconda tappa, invece, è nella “Sicilia bedda”. Precisamente, al Teatro Andromeda a Santo Stefano Quisquina (Agrigento), che ospita solo 108 posti, sotto lo stesso numero di stelle che compongono la costellazione da cui prende il nome. Per valorizzare il panorama, si è deciso di far iniziare lo spettacolo tra le mille sfumature del tramonto.

Pianura, mare… cosa manca? Montagna. E, infatti, la terza fermata di questo viaggio è sul Monte Cucco (Perugia), capitale italiana di volo libero. Lo show è inserito nella programmazione della rassegna Suoni Controvento (manifestazione organizzata dall’Associazione Umbra della Canzone e della Musica d’Autore in collaborazione con Lega Ambiente) che propone un allestimento totalmente eco-friendly.  

Siamo giunti quasi alla fine. Il quarto appuntamento, infatti, si riene a Cava la Beola di Monte a Montecrestese (Verbania), un grande palcoscenico naturale incastonato tra le rocce. La cava ancora attiva, per una sera, ferma la sua attività per far cantare gli spettatori sulle note della musica di Marco Mengoni che, per valorizzare il paesaggio, propone proiezioni che lo illuminano e lo fanno sembrare incantato.

L’ultima tappa di questo meraviglioso viaggio in cui musica e natura si stringono in un abbraccio è ai Laghi di Fusine di Tarvisio. Famosa per la sua bellezza, questa conca dei laghi si estende sulle Alpi tra foreste e montagne. In questo show gli elementi naturali si incontrano con la musica di Mengoni nell’appuntamento del No Borders Music Festival.

Comments are closed.