M¥SS KETA, a Milano l’ultima tappa dell’XXX Paprika tour. Noi c’eravamo

M¥SS KETA e Le ragazze di Porta Venezia riunite sul palco dell’Alcatraz per l’ultima tappa dell’ XXX Paprika tour

Si è concluso ieri sera, sul palco dell’Alcatraz di Milano, l’XXX Paprika tour di M¥SS KETA, iniziato lo scorso 8 novembre dal TPO di Bologna e che ha visto il sold out per quasi tutte le tappe. Ad aprire le danze, della data finale milanese, ci ha pensato Shygirl, moniker della cantante e producer londinese Blane Muis.

Una serata esplosiva che ha visto l’Angelo dal volto coperto, regina indiscussa del girl power, tra cambi di sexy outfit e balletti sensuali e ironicamente provocatori, riproporre tutti i suoi pezzi migliori. Ad esibirsi sul
palco con M¥SS KETA sono arrivati alcuni degli artisti più richiesti della scena indi, tra cui: Quentin 40, Mahmood, Gemitaiz e Il Pagante. Ovviamente non poteva mancare in scaletta Siamo le ragazze di Porta Venezia, un inno universale di sorellanza, girl power e queer culture, che ha visto riunite sul palco dell’Alcatraz, M¥SS KETA, Elodie, Roshelle, Priestess e Joan Thiele.


Chiude così in grande stile questo 2019 aperto dal suo ultimo album PAPRIKA. Un anno che l’ha consacrata definitivamente icona pop internazionale. Protagonista della copertina del Venerdì di Repubblica di fine luglio. Omaggiata niente di meno che dalla Treccani. Invitata dal Parlamento Europeo a partecipare alla campagna di sensibilizzazione al voto per le ultime elezioni europee e celebrata anche da alcuni dei migliori programmi
televisivi come Propaganda Live su La 7 e L’Assedio di Daria Bignardi.

Il colosso streaming Netflix l’ha voluta come ironico e onirico testimonial per il lancio in Italia della seconda attesissima stagione della serie di culto The End of The F***ing World: un surreale cortometraggio in cui M¥SS tenta di reclutare la giovane Alyssa come nuova RAGAZZA DI PORTA VENEZIA. Sulle note della hit Pazzeska, Myss Keta ha concluso il suo super tour e salutato i suoi “ketini”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

n post condiviso da Milanodabere.it (@milanodabere_it) in data: