L’omaggio a Ezio Bosso con quattro opere speciali

Sony Classical rende omaggio a Ezio Bosso con una collezione di quattro opere fondamentali del grande artista, sia quelle come compositore e camerista, che quelle in veste di direttore d’orchestra

Una selezione delle sue migliori opere per ricordare il compositore, pianista e direttore d’orchestra prematuramente scomparso. Un omaggio a Ezio Bosso che coincide con la Festa della Musica, che, negli stessi giorni, sarà dedicata alla sua memoria. A dare il via il 23 giugno alla collana che i fan possono acquistare in edicola a cadenza settimanale, sarà And the Things That Remain.

L’omaggio a Ezio Bosso custodisce le interpretazioni più significative dei brani del maestro tra il 2004 e il 2016. In orchestra, in quartetto, come direttore organista e anche come pianista.


La seconda uscita è The 12th Room, il 30 giugno. Il suo primo album da solista e debutto come compositore per piano. Pubblicato nel 2015, contiene anche Following, a Bird, composizione del Festival di Sanremo 2016 e che l’ha fatto conoscere al grande pubblico.

The Venice Concert è la terza uscita, cd e dvd il 7 luglio. Registrato dal vivo alla Fenice di Venezia, Bosso dirige l’Orchestra Filarmonica del Teatro. Era il 2016 quando Bosso era Direttore Principale Ospite del Teatro Comunale di Bologna e ha diretto l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, l’Orchestra del Teatro San Carlo di e così via.

L’omaggio al grande artista si conclude con Music for Weather Elements, album con sei composizioni in uscita il 14 luglio.

Cosa resta di tutto alla fine, cosa resta dopo? Cosa rimane di noi e cosa ci è rimasto? Mentre scrivo penso ancora a quelle cose che restano e realizzo che le registrazioni, i dischi sono proprio una di quelle cose che restano. È spesso ciò che resta del suono, dell’idea, del tocco e soprattutto di un momento preciso della vita di un musicista. (Ezio Bosso)