Gianna Nannini e l’esibizione del primo maggio da Terrazza Martini

ospite del concerto del primo maggio 2020 si è esibita in un magnifico live da . Al tramonto, Milano dall’alto dominava l’abbraccio virtuale della cantante. Il video

Un concerto del primo maggio un po’ diverso da quello che siamo abituati a vedere ogni anno eppure, anche durante l’edizione modificata in corso d’opera a causa delle misure restrittive dovute all’allarme Coronavirus, le emozioni non sono mancate, anzi. Ambra Angiolini emozionatissima apre la serie di live da San Giovanni, Roma. Un quartiere completamente deserto e vederlo così, in occasione del primo maggio, fa un certo effetto. Tra i tanti ospiti, ci colpisce la magnifica esibizione di Gianna Nannini che per il primo maggio ha scelto di cantare da Terrazza Martini, non distante da piazza Duomo, proprio qui a Milano.

Alle luci del tramonto, la sua voce graffiante accompagnata dalle note al pianoforte, sceglie di intonare, tra i tanti suoi brani, le canzoni Notti senza cuore, Donne in amore, Meravigliosa creatura e poi ancora Sei nell’anima. Non è tanto per le sue canzoni, per noi capolavori ma, naturalmente, possono non piacere. Impossibile però non emozionarsi davanti alla regia della sua esibizione e all’atmosfera del suo live. A noi che siamo così legati a Milano, Gianna Nannini, in occasione del primo maggio, ha fatto un regalo enorme e ha fatto battere il cuore.


Dalla Terrazza Martini, attorno a lei, al suono dei suoi brani, presenziavano silenziose le immagini della nostra città deserta e vista dall’alto. Un abbraccio virtuale della rocker senese all’Italia intera, rappresentata dalla nostra città, in queste immagini così nostalgica, una tra le più colpite dalla pandemia. Il tramonto ha illuminato piazza Duomo, la torre Velasca e l’intero skyline così come appare ora in questi giorni di emergenza. Un’atmosfera che nessun regista premio Oscar saprebbe ripetere. A questo link per rivedere l’esibizione intera.


Leggi anche:

Eurovision Song 2020, lo show alternativo
Arena di Verona, rinviati gli eventi e i concerti di maggio