Concerti annullati per allarme Coronavirus: meglio prevenire

Molti concerti previsti per questi giorni di fine febbraio e inizio marzo hanno subito un annullamento. Si tratta di misure preventive e necessarie. Diciamo no al panico diffuso e accogliamo consapevolmente le direttive del Ministero della Salute. Il nostro aggiornamento

Stiamo vivendo a Milano come in molti paesi dell’Italia del Nord e non solo, una vera emergenza sanitaria. Il Coronavirus è arrivato anche nella nostra penisola e conseguentemente è iniziata l’attuazione di numerose norme di contenimento della malattia. Direttive finalizzate ad evitare una diffusione pericolosa del COVID-19. Senza panico o ignoranza, è il momento di unirsi tutti in un comune senso civico, ciascuno di noi potrebbe fare la differenza. La situazione va gestita con responsabilità.

Per questo motivo molti concerti sono stati annullati. Si vogliono evitare tutti i luoghi di aggregazione, di incontro tra più persone. Infatti, le scuole e le università resteranno chiuse fino a domenica 1 marzo (almeno fino a nuove disposizioni) bar, locali notturni sono chiusi dalle ore 18.00 alle ore 6.00 e ancora, ad eccezione dei punti di vendita di generi alimentari, tutti i centri commerciali saranno chiusi nelle giornate di sabato e domenica.


Molti settori dell’economia dal turismo, ai servizi, all’industria sono stati vittime del Coronavirus. Il tanto atteso Salone del Mobile 2020 slitta a giugno con un danno, si stima, pari a circa 120 milioni di euro. Anche l’intrattenimento, ovviamente, ha risentito di questo allarme, concerti, musei, istituti di cultura, spettacoli teatrali, tutto si ferma per la salvaguardia della salute del paese.

Concerti annullati

Salta la data zero dei tour di Brunori Sas a Vigevano, il cantautore ha spostato ad aprile alcune date nel Nord Italia. Come non parlare della band protagonista della 70esima edizione di Sanremo, i Pinguini Tattici Nucleari, ci sono brutte notizie anche per loro. Per il momento è stato sospeso l’intero tour nei palazzetti, le cui date erano in gran parte previste proprio nelle regioni maggiormente a rischio. I nuovi appuntamenti saranno annunciati ai fan non prima del 6 marzo. Sono stati cancellati, dunque, molti degli appuntamenti più attesi a Milano, ricordiamo anche il concerto di Mabel ai Magazzini Generali, quello dei Dope D.o.d. al Legend Club e il live dei Big Thief al Circolo Magnolia. Degna di nota, invece, l’iniziativa di Francesca Michielin che suonerà in diretta streaming per il pubblico della sua pagina Facebook.

Cancellati, infine, alcuni appuntamenti dell’instore tour di Elettra Lamborghini e la festa di Radio Deejay, in programma per il 25 febbraio all’ di Milano. Se parliamo di teatro, sospeso poi l’intero programma al . Restate con noi per ulteriori aggiornamenti sugli sviluppi di questa emergenza da gestire con coscienza e grande senso civico.

Leggi anche:
Coronavirus, le buone regole da rispettare QUI
Intervista esclusiva a Maria Rita Gismondo del Sacco: serve calma e responsabilità. QUI