milanodabere.it

Milano per Gaber

Milano per Gaber, manifestazione teatrale dedicata la cantautore milanese Giorgio Gaber, giunta adesso alla sua terza edizione, torna in scena dal 25 novembre al 14 dicembre con quattro spettacoli. Gioele Dix interpreta al Teatro Studio Se potessi mangiare un’idea (25 e 26 novembre); sempre allo Studio, Maddalena Crippa con E pensare che c’era il pensiero (2 e 3 dicembre); al Teatro Franco Parenti il 13 dicembre va in scena Chiedo scusa al Signor Gaber, una rivisitazione ad opera di Enzo Iacchetti; da ultimo, il 14 dicembre al Teatro Strehler Claudio Bisio propone un’opera inedita di Gaber, Io quella volta lì avevo 25 anni (in calendario anche la scorsa stagione, ma annullato a causa dello sciopero dei lavoratori del Piccolo, ndr), per poi riospitare a marzo Un certo signor G con Neri Marcorè.

TRE RIVISITAZIONI E UN READING –  I primi tre spettacoli in calendario sono nuove edizioni di opere già precedentemente rappresentate, l’ultimo è una lettura di un testo inedito del cantautore. Novità assoluta, rispetto alle passate edizioni, è l’interpretazione da parte di una donna, Maddalena Crippa, di un’opera di Gaber. La decisione dell’attrice di accettare questa sfida nasce, oltre che da una sua profonda ammirazione per l’artista, dal convincimento che per una donna sia minore il rischio di tendere ad un’imitazione dell’uomo anziché alla rappresentazione del suo pensiero. “È importante che i suoi lavori abbiano vita a prescindere da lui”, ha dichiarato l’attrice brianzola.