Festa della musica 2020: le canzoni più ascoltate

La Festa della musica 2020 è alle porte: una manifestazione diffusa che si tiene il 21 giugno di ogni anno in occasione del solstizio d’estate e riconosciuta dal Ministero dei Beni Culturali con un fitto calendario di eventi per l’occasione. Quali sono le canzoni che più abbiamo ascoltato in questo periodo? La playlist dei brani mai più senza

Le colonne sonore della quarantena. I fenomeni musicali del momento. I tormentoni estivi alle porte. Alcuni momenti nostalgia. Sono gli ingredienti della playlist di questo ultimo periodo storico. Il 21 giugno è la Festa della musica e si celebra con una serie di eventi in digitale e non solo, consultabili a questo sito. Quali sono però i brani che più ci rappresentano e che più abbiamo ascoltato, a Milano e non solo, in questo ultimo, complicato, periodo? In occasione della Festa della musica 2020 ecco la tracklist delle note più sentite in giro.

Fenomeno Diodato

Il cantautore ha vinto Sanremo e ha conquistato tutti quanti con il suo ultimo singolo. La sua Fai rumore è stata letteralmente la colonna sonora della quarantena, la canzone più diffusa dai flash mob dei balconi in tutta Italia. Suggestiva, ancora, la sua esibizione in un’Arena di Verona vuota in occasione dell’edizione rivisitata, causa Coronavirus, di Eurovision Song Contest. La Festa della musica 2020 e l’elenco delle canzoni più ascoltate non può che cominciare con lui.


Gianna Nannini

La rocker ha appena compiuto 66 anni e a lei dobbiamo uno dei momenti più toccanti del lockdown. Impossibile dimenticare la sua toccante esibizione del primo maggio 2020, l’abbiamo vista e ascoltata in un magnifico live da Terrazza Martini. Al tramonto, Milano dall’alto dominava l’abbraccio virtuale della cantante. Il video qui. Successivamente, dopo il suo singolo Assenza, Gianna ha inciso una cover di Francesco de Gregori, La donna cannone.

Festa della musica 2020: l’arrivo delle canzoni dell’estate

e Boomdabash già ci tormentano… no, pardon, ci deliziano con la loro Karaoke. Musica (e il resto scompare) di Elettra Lamborghini risorge e rimbomba dappertutto. Non dimentichiamoci, però, di Elodie. Tutta una treccina, con un look completamente nuovo, sarà lei a dominare le classifiche dell’estate. Prima con il nuovo singolo Guaranà. Poi con l’asso nella manica. Si chiama Ciclone, la firma è di Takagi & Ketra e coinvolge proprio Elodie, Mariah e, udite udite, i Gipsy Kings.

da “Reginetta del Punk” a “Boss del Twist”, come scrive sui suoi social

Achille Lauro introduce il gettone nel suo jukebox e seleziona il suo nuovo singolo, il cui titolo è tutto un programma. Bam Bam Twist. Inizia così un’estate anni Sessanta, dove lui si definisce “malandrino della musica italiana”.  Atmosfere cinematografiche, un po’ Tarantino, un po’ Martin Scorsese, tra Vincent Vega e Henry Hill, il suo nuovo singolo esce il 19 giusto e sembra la colonna sonora perfetta di una pellicola di sparatorie e di fughe rocambolesche. Decisamente, non smette mai di stupire.

Qual è la vostra canzone dell’estate preferita? Scriveteci a redazione@milanodabere.it.