Tutti pazzi per la quarta stagione di The Crown

Finalmente è fuori la quarta stagione di The Crown, che da domenica 15 novembre sta facendo impazzire mezzo mondo. L’arrivo di Diana (Emma Corrin) e Margaret Thatcher (Gillian Anderson) le due più grandi novità

Ispirato dalla pluripremiata opera teatrale The Audience, The Crown racconta la storia del regno decennale della regina Elisabetta II e della lotta tra privato e pubblico. La serie si concentra sugli intrighi personali, le storie d’amore e le rivalità politiche dietro i grandi eventi che hanno plasmato la seconda metà del XX secolo. La serie non riguarda semplicemente la monarchia, ma parla di un impero in declino. Un mondo in disordine e l’alba di una nuova era. Dopo il grande successo internazionale arriva, da domenica 15 novembre, su Netflix, la tanto attesa quarta stagione.

La quarta stagione

Sul finire degli anni Settanta, la regina Elisabetta (Olivia Colman) e la famiglia sono impegnati a garantire la linea di successione al trono cercando la moglie giusta per il principe Carlo (Josh O’Connor). La nazione comincia a sentire l’impatto delle politiche controverse introdotte da Margaret Thatcher (Gillian Anderson), la prima donna a ricoprire la carica di primo ministro. Le tensioni tra questa e la regina peggiorano quando la premier conduce il paese nella guerra delle Falkland. Anche se la storia d’amore di Carlo e della giovane Lady Diana Spencer (Emma Corrin) fornisce la distrazione ideale per unire il popolo britannico, tra le mura del palazzo la famiglia reale è sempre più divisa.


E così, mentre gli appassionati di serie esaltano la nuova arrivata Regina degli Scacchi, The Crown conquista le vette tra le cose più viste in assoluto su Netflix, a meno di ventiquattro ore dalla sua uscita. Se lockdown deve essere, che sia in buona compagnia. Magari con una buona tazza di tè, con compagnia di Sua Maestà.