Pandemia di Angelo Longoni, il film diretto da casa

Su artecultura.tv in prima visione va in onda Pandemia di Angelo Longoni, lungometraggio diretto da casa con quaranta attori protagonisti. Tra i tanti Luca Argentero, Sebastiano Filocamo, Giorgio Pasotti, Elena Sofia Ricci

Un mio caro amico, Angelo Longoni, mi chiese tempo fa di partecipare ad un suo progetto, dandomi carta bianca. Non chiesi troppe spiegazioni perché la stima è tanta. Così io scelsi un pezzo di un autore giovane e importante, Giordano Ruini che ammiro molto e che racconta l’oggi con dentro una grande onda di denuncia e futuro. Feci un video in un solo respiro, come, buona la prima, con la voce intrisa dall’emozione e glielo mandai“. Scrive così Sebastiano Filocamo, uno dei 40 protagonisti del lungometraggio diretto da casa di Angelo Longoni. Continua. “Questo progetto è ora un lungometraggio dal titolo Pandemia con quaranta attori che potrete vedere il 25 Aprile, data a me molto, molto cara“.

Pandemia è dunque il titolo del film di 75 minuti, in onda sabato 25 aprile alle ore 21:15 su artecultura.tv, piattaforma online multicanale di streaming live e on-demand dedicata all’arte e cultura. Nella rosa dei quaranta, alcuni tra i nomi più talentuosi del nostro teatro e del nostro cinema. Oltre a Filocamo, Michela Andreozzi, Luca Argentero, Cesare Bocci, Alessio Boni, Giampiero Ingrassia, Giorgio Pasotti, Elena Sofia Ricci, Nicoletta Romanoff, Lunetta Savino, Daniele Vicari e altri ancora.


“Ogni pandemia ci aiuta a comprendere”

Afferma Longoni: “In questo periodo di clausura forzata ho chiesto ad alcuni amici attori, registi, scrittori e artisti un piccolo intervento video, girato, a casa, con il cellulare. Nella solitudine di questo momento assolutamente unico e feroce. Abbiamo cercato di non essere solo lontani dal pericolo ed egoisticamente al sicuro. Non avendo le capacità e la professionalità per essere vicino a chi soffriva, abbiamo pensato alle altre pandemie con le quali l’uomo ha sempre dovuto convivere e morire. (…) Ogni pandemia ha una portata metaforica e simbolica che ci aiuta a comprendere ciò che è avvenuto prima, ciò che è avvenuto dopo e ciò che avviene ora”.

Un abbraccio simbolico “per rimanere vivi col corpo, col cuore e con la testa”. L’appuntamento è per il 25 aprile, ore 21:15, a questo link.

Leggi anche:

Magnitudofilm per l’Italia, in streaming, gratis, una serie di capolavori
Live Drive In, il progetto per la rinascita degli eventi dal vivo
Drive In per andare al cinema post Coronavirus