Nastri d’Argento 2020, tutti i premi

Assegnati i Nastri d’Argento 2020: la 74ma edizione del premio, dal MAXXI di Roma, inevitabilmente dedicata al Maestro Ennio Morricone. Trionfo per Pinocchio e Favolacce

Dirà anche un sacco di bugie Pinocchio eppure piace tanto al pubblico quanto alla critica. L’ultimo lungometraggio di Matteo Garrone trionfa per la miglior regia, miglior scenografia e molti altri premi alla cerimonia dei Nastri d’Argento 2020. Tra questi anche il riconoscimento a Roberto Benigni, Geppetto, come miglior attore non protagonista.

Sei nastri per Pinocchio ma è Favolacce di Damiano e Fabio D’Innocenzo la sorpresa dei Nastri d’Argento 2020, il miglior film della stagione. Una favola nera che ha già trionfato a Berlino. Pierfrancesco Favino che per il secondo anno consecutivo, dopo Il Traditore, vince il titolo di miglior attore protagonista (questa volta per Hammamet, in cui interpreta Bettino Craxi). Il Nastro d’Argento 2020 per la migliore attrice a Jasmine Trinca, per La Dea Fortuna di Ozpetek; Valeria Golino migliore attrice non protagonista. Premiata anche la coppia d’oro Paola Cortellesi e Valerio Mastrandrea, migliori attori di commedia: sono loro i protagonisti di Figli, un ricordo a Mattia Torre, autore del monologo da cui è tratto il film e prematuramente scomparso.


Con La Dea Fortuna il Nastro va anche a Pasquale Catalano per la miglior colonna sonora, di cui fa parte anche , e per la miglior canzone di Diodato, Che vita meravigliosa.

Nastro alla carriera a , a Claudio Santamaria il Premio Nino Manfredi, a Pedro Almodovar il Nastro d’Argento europeo. Un ultimo riconoscimento: il miglior regista esordiente. Il Nastro d’Argento 2020 di questa sezione va a Ciro di Marzio, Marco d’Amore, anzi, per il film L’Immortale.