call-me-by-your-name

I film che abbiamo visto in quarantena

Almeno, in questo primo periodo. I film che abbiamo visto in sono grandi classici, per la maggior parte, riproposti dalla TV o dalle piattaforme. Con l’eccezione di qualche serie

In questo periodo di emergenza sanitaria e di chiusura forzata, la televisione è un continuo bombardamento di grandi classici. Di cui, spesso, non riusciamo a fare a meno. I film che abbiamo visto in quarantena, almeno fino ad ora, sono grandi capolavori della nostra infanzia, che forse ci fanno sentire meno forte quella tremenda nostalgia di questo periodo. Non è così? Complice, un pochino, la piattaforma del momento, Disney Plus. Ripropone così, senza preavviso, Tesoro mi si sono ristretti i ragazzi, Quattro bassotti per un danese, Roger Rabbit e così via. Un vero colpo al cuore. Ma anche la TV “normale” non è da meno. Qualche esempio?

Film in quarantena: Il sesto senso

È andato in onda il 26 marzo in seconda serata. L’abbiamo rivisto come se fosse ieri eppure correva l’anno 1999. Il film è stato per vent’anni il thriller/horror di maggior successo, segnando la carriera di Bruce Willis, qui nei panni di uno psichiatra infantile alle prese con il segreto del piccolo Cole. Da vedere ogni volta che ce lo ritroviamo davanti.


Veloce come il vento

Trasmesso dalla televisione in questi giorni e tra i film in quarantena che hanno registrato maggiori ascolti. In questa pellicola diretta da Matteo Rovere e uscita nel 2016 vediamo Stefano Accorsi, che interpreta Loris, e Matilda De Angelis, nel ruolo di Giulia. Si trova facilmente su Sky o sulle varie piattaforme. La storia si ispira a quella di Carlo Capone, pilota di rally degli anni ottanta che, dalle medaglie, è finito a terra. Davvero un gran bel film.

Checco Zalone

Anche Quo Vado? di Checco Zalone è una delle pellicole trasmesse in TV e che ha registrato grandi numeri. Sarà per la voglia di un po’ di leggerezza di cui, almeno la sera, in questo periodo, abbiamo tanto bisogno. Per chi ama il genere, Zalone è sempre una garanzia. Il film in questione detiene alcuni record. Con i suoi 10 milioni di biglietti venduti e più di 65 milioni di euro guadagnati, arriva al primo posto nella classifica dei film italiani con l’incasso più alto al botteghino. Sfiorando il primato, leggermente superiore, di Avatar.

Il trono di spade

Stiamo calmi. La serie delle serie, il capolavoro dei capolavori, la leggenda delle leggende. Il trono di spade è tutto. La buona notizia è per tutti: chi la conosce a memoria può riguardarsela, emozionandosi ancora. Quei pochissimi che ancora non sanno niente – che Dio li perdoni – possono adesso recuperare. Games of Thrones infatti ritorna, le stagioni si susseguono di nuovo davanti ai nostri occhi. La maratona si trova sul nuovo canale Sky Atlantic Il trono di spade (canale 111), e su NOW TV e sempre accessibili su Sky On Demand.

Chiamami col tuo nome

Oppure Call me by your name, per chi vuole darsi un tono. Luca Guadagnino è ora su con il suo film campione d’incassi e acclamato dalla critica. La passione tra Elio e Oliver, i colori, la fotografia, la rappresentanza di uno dei luoghi più belli d’Italia e dell’Italia all’Oscar. Sono tanti i motivi che ci riportano a vedere con piacere il film del 2017.

Film in quarantena: Quasi amici

Si trova su Netflix, è del 2011, è una storia vera. I due amici sono un aristocratico tetraplegico e il suo badante di colore. Un’amicizia folle in grado di divertire e di emozionare allo stesso tempo. Una ventata di emozioni necessarie.

Scopri anche:

Film a tema ‘virus’: qui i nostri suggerimenti
Museo del Cinema, i capolavori gratis in streaming
Le serie TV da non perdere