A Franca Valeri la consegna di un David speciale

Cent’anni il prossimo luglio e un premio il prossimo 8 maggio. Alla mitica Franca Valeri, la “Signora snob di Milano”, la consegna di un David di Donatello Speciale. La cerimonia in onda in versione speciale, senza il pubblico e con gli artisti collegati da casa

Se lo merita tutto Franca Valeri il David speciale pensato per lei. All’attrice infatti sarà consegnato il premio David Speciale 2020. Le sarà riconosciuto l’8 maggio durante la 65esima edizione dei Premi David di Donatello. Lo annuncia Piera Detassis, Presidente e Direttore Artistico dell’Accademia del Cinema Italiano – Premi David di Donatello, in accordo con il Consiglio Direttivo.

Il David di Donatello 2020

In diretta alle ore 21.25 su Rai 1 e condotta da , la cerimonia degli Oscar del cinema italiano viene riformulata in base alle esigenze dettate dall’emergenza sanitaria in atto. Si tratta di un programma senza pubblico in sala e con gli artisti collegati da casa. Nel corso della serata vengono assegnate 25 statuette e i David Speciali, compresi quelli alla carriera. Compreso il David speciale alla mitica Franca Valeri.


A concorrere la statuetta per Miglior film. “Il primo re” di Matteo Rovere, “Il Traditore” di Marco Bellocchio, “La paranza dei bambini” di Claudio Giovannesi, “Martin Eden” di Pietro Marcello e “Pinocchio” di Matteo Garrone. Miglior attore protagonista: Alessandro Borghi per “Il primo re”, Francesco Di Leva per “Il sindaco del rione Sanità”, Pierfrancesco Favino per “Il traditore”, Luca Marinelli per “Martin Eden”, Toni Servillo per “5 è il numero perfetto”. Miglior attrice: Valeria Bruni Tedeschi per “I villeggianti”, Linda Caridi per “Ricordi”, Valeria Golino per “Tutto il mio folle amore”, Isabella Ragonese per “Mio fratello rincorre i dinosauri”, Lunetta Savino per “Rosa” o Jasmine Trinca per “La dea fortuna”.

Franca Valeri

Cent’anni il prossimo 31 luglio e una vita divisa tra le sue tante identità, almeno quelle sul palco. La sora Cecioni, Cesira la manicure e, soprattutto, la signorina Snob. Sono alcuni dei personaggi di Franca Valeri, nome d’arte di Franca Maria Norsa, che oggi vive sul Lago di Bracciano, in una villa che ha donato al WWF ma Milano, però, resta la sua casa. Città a cui si ispira per la sua arte, che vive nel pieno dei suoi anni tra via della Spiga e via Mozart. Frequenta il Liceo Parini, debutta negli anni Sessanta all’Olimpia, teatro che, all’epoca, dominava il Foro Bonaparte.

Le dichiarazioni

Franca Valeri è un’icona dello spettacolo e della cultura italiana, tra radio e cinema, teatro e tv, finora mai candidata o premiata al David – spiega Piera Detassis, che aggiunge – Eppure, con un lampo unico di creatività, è stata proprio lei ad aver letteralmente rivoluzionato la comicità e l’immagine femminile dal secondo dopoguerra con l’invenzione di personaggi simbolo come La Signorina Snob, la sora Cecioni, Cesira la manicure.

L’ironia scorrettissima, il tratto rapido, il soprassalto linguistico e surreale sono i suoi strumenti per raccontare le tante identità femminili in mutazione. Autrice di diversi libri, tra questi ‘Il diario della signorina Snob’, ‘Le donne’ e il più recente ‘Il secolo della noia’, vera protagonista e mai solo caratterista, come talvolta descritta dalle biografie, è stata anche sceneggiatrice di alcuni grandi film come Il segno di Venere, Parigi o cara, Leoni al sole.

Ha debuttato con Alberto Lattuada e Federico Fellini e lavorato con alcuni dei maggiori registi italiani, tra questi Mario Monicelli, Dino Risi, Steno, Vittorio Caprioli e Luciano Salce, spesso in coppia con Alberto Sordi, interpretando una rosa di personaggi memorabili, fra cui spiccano la Cesira de Il Segno di Venere, Poppy in Totò a colori, la signora De Ritis in Un eroe dei nostri tempi, Lady Eva in Piccola posta e, sopra ogni altro, Elvira la protagonista de Il vedovo che distilla l’immortale battuta “cretinetti”.

Alla sua visionaria intelligenza, patrimonio del nostro paese, siamo felici di assegnare il David Speciale del 65° anniversario. Grazie Signora Valeri“.

 

Leggi anche:

Buon compleanno Franca Valeri, il nostro omaggio