Villaggio di Natale Milano 2019 bloccato, gli aggiornamenti

A pochi giorni dall’apertura, sequestrato il Villaggio di Natale Milano 2019 all’Ippodromo di San Siro. Non sarebbero in regola alcune delle impalcature del villaggio più grande mai realizzato

Le impalcature della Grande Fabbrica dei Giocattoli, della Casa degli Elfi e della Casa di Babbo Natale non sarebbero in regola. Questo il motivo secondo il quale è stato al momento sequestrato il Villaggio di Natale Milano 2019 la cui apertura era prevista per il 22 novembre.

I motivi dello stop ai lavori

Le indagini di Ats e della polizia locale rilevano il mancato rispetto delle normative antinfortunistiche. È stata aperta un’indagine coordinata dal procuratore aggiunto Tiziana Siciliano che ha portato al sequestro dell’area, disposta dal sostituto procuratore Mauro Clerici.


Sul caso del blocco dei lavori del Villaggio di Natale Milano 2019 interviene anche Enrico Fedrighini del Municipio 8. Posta sul suo profilo Facebook quanto riportiamo di seguito.

“L’incompetente, per essere chiari, sono io: nel senso che l’Ippodromo del galoppo sorge all’interno del confine del Municipio 7 e, sotto il profilo amministrativo, il Municipio 8 “non ha competenza” a intervenirvi. Ma oltre che “incompetente” sono anche curioso. Così, visto che la cosa sembrava non interessare a chi di dovere, lo scorso sabato mattina 9 novembre ho “oltrepassato il confine”. Entrando nell’area dove sta sorgendo il “Villaggio di Babbo Natale”, osservando all’opera diversi mezzi pesanti che stanno erigendo alte strutture in legno.

Mezzi e strutture che, causa le forti recenti piogge, rischiano di procurare gravi danni a un sito verde tutelato dalla Soprintendenza. Da qui le mie conseguenti segnalazioni sia alla Soprintendenza, sia al Municipio 7 (che è responsabile per quanto concerne la tutela del verde nel proprio territorio, anche il verde privato). Oggi con l’assessore Granelli entriamo anche nel tema di traffico e sosta indotti dalle manifestazioni nell’area Ippodromo“.

Non resta che aspettare e sperare nell’apertura del villaggio, tanto atteso da grandi e piccini.

Il post