Viale Crispi Milano, al via i lavori per il parco lineare

Alberi, percorsi pedonali e illuminazione. Al via i lavori per il nuovo volto di Viale Crispi a Milano. L’assessore Maran: “Intervento atteso nel quartiere e tassello del piano di forestazione per una città più sostenibile”

Sono ufficialmente partiti i lavori per la realizzazione del parco lineare di 3.300 metri quadrati in Viale Crispi a Milano. Un progetto dello studio Herzog&De Meuron e SD Partners per un parco lineare nel viale non distante dalla Chinatown milanese, adiacente alla Fondazione Feltrinelli.

Nei mesi scorsi gli interventi di bonifica realizzati sotto la direzione di MM avevano portato alla luce alcuni resti delle mura spagnole del XVI secolo, che avevano richiesto indagini approfondite da parte della Sovrintendenza. Concluse le bonifiche e ottenute le certificazioni, si avviano ora i lavori per la realizzazione del boulevard.


Parte un intervento attesissimo per il quartiere e importante per tutta la città. Perché ogni  parco, ogni area piantumata, ogni nuovo albero, rappresenta un tassello del grande piano di forestazione cui stiamo lavorando per rendere Milano più verde e sostenibile“. Queste le parole dell’assessore all’Urbanistica, Verde e Agricoltura Pierfrancesco Maran.

Il parco di Viale Crispi a Milano, previsto nel Piano Integrato di Intervento viali Pasubio-Montello-Crispi, Bastioni di Porta Volta, piazzale Baiamonti, si svilupperà, dunque, proprio come un ampio boulevard. Diventerà così un nuovo luogo di socializzazione e incontro per il quartiere. Prevista la piantumazione di 30 alberi: magnolie, pirus calleryana, prunus, koelreuteria paniculata, platanus vallis clausa. E poi ancora saranno sistemate alcune aiuole a protezione dei platani, già presenti lungo proprio Viale Crispi. Saranno inoltre ampliati i percorsi pedonali e ciclabili e garantito un sistema di illuminazione dei nuovi spazi. Un intervento che contribuisce alla realizzazione di una Milano sempre più verde e che non è destinato ad andare tanto per le lunghe. L’intervento si concluderà infatti entro l’estate del 2020.

Scoprite anche:

Milano città verde grazie alle donazioni dei privati
La nuova piazza di NoLo, il progetto di Piazze Aperte