milano green

Tutti i parchi pubblici recintati sono chiusi

Divieto di assembramento a Milano, chiusi tutti i parchi pubblici recintati. L’ordinanza del Sindaco in vigore da sabato 14 marzo e che tutti dovrebbero rispettare

Con un’ordinanza firmata dal Sindaco di Milano Giuseppe Sala si è stabilita una nuova decisione a Milano dallo scorso sabato, 14 marzo. Da quando, cioè, tutti i parchi sono chiusi. Almeno, l’ordinanza prevede la chiusura di tutti i parchi pubblici cittadini recintati.

L’obiettivo, in linea con i decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri, è quello scongiurare il più possibile la creazione di assembramenti e quindi contrastare la diffusione del contagio da COVID-19.  In questo difficile periodo di emergenza sanitaria che stiamo vivendo, non tutti i parchi però sono chiusi del tutto. Le aree verdi non recintate, infatti, rimarranno fruibili dai cittadini, fermo restando il divieto di assembramento. Un invito al rispetto delle norme e al buon senso degli abitanti. Regole che, se rispettate da tutti, dovrebbero portare a un contenimento e quindi a una fine più vicina rispetto a questo periodo di quarantena forzata, se pur doverosa.


Divieto di assembramento: tutti rispettano le regole?

Vogliamo essere fiduciosi. Sono tante, però, le testimonianze sul web che purtroppo indicano che non tutti, ancora, rispettano queste regole di buon senso e a noi necessarie. La giornalista Selvaggia Lucarelli, sul suo profilo , ha postato un video datato 15 marzo, girato in un parco a Milano:

Tanti, ancora, i post che evidenziano come i mezzi di trasporto in questo periodo siano pieni, se non affollati, nemmeno a tal punto da riuscire a rispettare la distanza di sicurezza di un metro almeno.

Ai parchi chiusi ma con gruppi di gente e alla questione dei mezzi si aggiunge il cattivo esempio di molti volti noti del “non spettacolo” che postano sui loro social foto e stories in spazi verdi, in totale relax. Per non parlare dei treni per il sud, affollati. Un po’ di buon senso, dai. E un piccolo sforzo. Presto torneremo di nuovo a fare tutto quello che vogliamo. E che cavolo.

Leggi anche:

Musei digitali, come vederli da casa
Mostre e musei si raccontano su Instagram
Il Mudec si racconta sui Social Network
Cinque libri da leggere in questo periodo
Cocktail: 5 ricette facili da fare a casa, da 5 noti bartender