area b

Strisce blu e gialle gratis a Milano ma non in tutte le zone

In occasione del dovuto all’emergenza sanitaria che ha coinvolto anche la nostra città, la sosta presso i posteggi all’interno delle strisce blu e delle strisce gialle a Milano è stata per tutto il tempo libera e consentita. Così in tutta la città fino al 15 giugno. Dal 15 giugno in poi, per nuova ordinanza, resta ancora libera e gratuita ma solo per alcune zone della città, fino a nuovo provvedimento

L’emergenza sanitaria legata all’allarme Coronavirus ha provocato una serie di provvedimenti e normative, sia comunali sia regionali, per andare all’incontro delle necessità dei cittadini colpiti dalla situazione, agevolazioni possibili in particolare in pieno periodo di lockdown. Nel recente periodo di stop totale avvenuto anche nella nostra città si bloccano così i pagamenti relativi all’accesso all’area C e all’area B di Milano. Gratuiti, inoltre, i posteggi all’interno delle strisce blu e delle strisce gialle della città. Questo ultimo provvedimento, almeno, fino al 15 giugno.

Da questa data in poi infatti anche nella capitale lombarda – pur essendo la Regione ancora tra le più colpite dal virus – sono stati effettuati una serie di provvedimenti legati alla cosiddetta Fase 3. In segno di un ritorno a una sorta di normalità con tutte le misure preventive del caso.


Dal 15 giugno in poi dunque la sosta libera e gratuita sulle strisce gialle e blu resta dunque consentita, fino a nuovo provvedimento. Solo, però, in alcuni ambiti della città. Questi sono gli ambiti 8, 25, 30, 31, 34, 35, 36, 38, 42, 43, regolamentati all’interno del territorio cittadino. Sono questi gli ambiti tra le zona di sosta all’esterno della cerchia filoviaria. La mappa dei parcheggi delle aree di sosta è consultabile a questo link.

Leggi anche:

Milano 2020, la strategia per la ripartenza
Disinfettanti e detergenti, quali usare e come