Posteggi gratis a Milano fino al 14 giugno. Attiva Ztl su residenti

Fino al 15 giugno resta sospesa Area C. In vigore la sospensione di . Dal 3 giugno, invece, riaccese le telecamere sulle Ztl residenti. Posteggi gratis a Milano ancora fino al 14 giugno compreso

Con il progressivo ritorno ai valori normali del traffico per la ripresa delle attività, tornano in vigore, da mercoledì 3 giugno, le norme che regolamentano l’accesso alle Ztl. Norme che erano state sospese contestualmente all’avvio del lockdown lo scorso marzo. Cosa succederà, dunque? Da mercoledì saranno riaccese le telecamere che controllano gli accessi di tutte le Ztl. Ancora, le telecamere e i dissuasori mobili delle aree pedonali istituite all’interno della città. Posteggi gratis a Milano, invece, ancora, fino al 14 giugno compreso.

La sospensione della sosta fino al 14 giugno

La regolamentazione della sosta si proroga fino al 14 giugno compreso. Sosta libera e gratuita negli spazi di sosta riservati ai residenti (le strisce gialle) e negli spazi di sosta a pagamento (le strisce blu) su tutto il territorio cittadino. In altre parole, posteggi gratis a Milano ancora fino al 14 giugno.


Successivamente, a decorrere dal 15 giugno, la sosta resta libera ma esclusivamente all’esterno della cerchia filotranviaria. All’interno, invece, viene ripristinata la sosta riservata ai residenti negli stalli contrassegnati dalla riga gialla e a pagamento sulle strisce blu. Questo per garantire l’accessibilità in aree territoriali caratterizzate da una domanda di sosta particolarmente alta vista l’attuale limitata capacità del trasporto pubblico, soprattutto extra urbano.

Sospensione Area B e Area C

Proroga anche della sospensione di Area C fino al 14 giugno 2020 compreso, quando il riavvio della disciplina si renderà necessario a contenere i crescenti livelli di congestione. Sospensione anche per quanto riguarda l’Area B. In questo caso ogni decisione sulla data di ripristino è stata rimandata a un provvedimento successivo che terrà conto dei dati di monitoraggio del traffico e della possibile congestione.

A cui si aggiungono le norme che regolamentano il trasporto pubblico e ne limitano la capacità e dell’evolversi della situazione epidemiologica. Area B, infatti, al contrario di Area C, comprende la quasi totalità del territorio cittadino e la sua sospensione consente spostamenti su grandi distanze a chi si muove con il trasporto privato soprattutto in questo periodo.

Per maggiori informazioni e per consultare l’ordinanza, cliccare qui.

Leggi anche:

Milano 2020, la strategia per la ripartenza
Disinfettanti e detergenti, quali usare e come
Raccolta rifiuti domestici in emergenza sanitaria: le regole