Milano Moda Uomo 2020

Milano e Moda, un giro d’affari da 20 miliardi

Milano e la moda: si tratta di un giro d’affari che supera i 20 miliardi. Produzione, commercio, design, sono più di 13mila le imprese e 100mila gli addetti coinvolti nel settore. Numeri da record

Il diavolo veste Prada e lo fa a Milano. La nostra, infatti, è la città della moda. Non solo per i grandi appuntamenti internazionali – come la settimana della moda, adesso al via a partire dal 17 settembre 2019, l’appuntamento più atteso da ogni fashionista (oppure quello in cui si vedono per strada persone che sembrano essersi vestite al buio, ma questa è un’altra storia).

Milano e la moda, un binomio vincente. A dimostrarlo sono i numeri. Si tratta di un giro d’affari che supera i 20 miliardi. Altre cifre? Sono più di 13mila imprese attive nel settore. Si parla di circa 100mila addetti coinvolti. Produzione, commercio e design, per un giro d’affari che corrisponde a un quinto del fatturato italiano di tutte le imprese della moda. Un fatturato che, almeno secondo i dati – più che attendibili – della Camera di commercio di Milano-Monza Brianza-Lodi, supera i cento miliardi.

Andiamo nello specifico. Il settore moda in tutta Italia coinvolge la bellezza di 220mila imprese per un totale di 830mila addetti nel settore. Un giro, dunque, di oltre cento miliardi all’anno. Milano eccelle nel design con 2mila imprese. La nostra città, ancora, è al terzo posto in Italia per il commercio – 7mila imprese registrate – e al quarto per il manifatturiero moda – si contano, oggi, almeno 4mila imprese. In tutta la Lombardia, infine, si contano più di 13mila imprese attive nella produzione della moda, 16mila nel commercio e quasi 5mila nel design. Dati forniti da ADNKronos.

A proposito di Milano Fashion Week 2019, scoprite QUI: