Metropolitana Milano M2: 50 anni di verde

Metropolitana Milano, inaugurata il 4 ottobre 1969 la prima tratta della M2 tra Caiazzo e Cascina Gobba. 50 anni di auguri con un piano di restyling all’insegna della tecnologia e dell’accessibilità

Un compleanno importante per la metropolitana di Milano. Cinquant’anni di auguri per la linea M2 che ha appena celebrato mezzo secolo di viaggi. Il regalo? Una cosuccia da oltre 450 milioni di euro. Un piano di rinnovo che punta su accessibilità e nuovi treni. Ancora, aumento delle frequenze e un’infrastruttura all’avanguardia.

Aperta al pubblico il 27 settembre 1969, la linea della metropolitana Milano M2 fu ufficialmente inaugurata alla presenza delle istituzioni dell’epoca il 4 ottobre 1969. Oggi, con i suoi 40 chilometri di binari e 35 stazioni è la linea metropolitana più lunga della rete milanese. Nel 2018 ha contato al suo interno 120 milioni di passeggeri (+5,6% rispetto al 2017).


Un lifting per i 50 anni della linea verde

Un piano di ristrutturazione e potenziamento complessivo per un compleanno importante per la cinquantenne linea 2. La linea metropolitana di Milano si appresta all’ammodernamento della rete elettrica, al rinnovo dell’armamento, a treni di ultima generazione. E poi ancora un nuovissimo sistema di segnalamento. L’impermeabilizzazione delle gallerie, l’abbattimento delle barriere architettoniche.

Sciopero generale ATM, 24 ore di stop: QUI tutte le informazioni

L’azienda ATM poi continua a investire sul rinnovo della flotta con l’acquisto di ulteriori 12 nuovi Leonardo che si aggiungono ai 34 di ultima generazione già in servizio sulla linea. Lo scopo è quello di rinnovare tutto il parco mezzi della M2 composto da 60 treni.

Gli interventi

Gli interventi più importanti del progetto. L’implementazione di un nuovo sistema di segnalamento. L’avvio dei lavori di rinnovo della rete elettrica. Prima sulla tratta Cascina Gobba-Gessate, terminati lo scorso giugno, poi sulla tratta Cascina Gobba-Cologno, che si concluderanno nel 2020.

Tra i lavori più ingenti l’azienda della metropolitana di Milano segnala quello nel tratto di galleria tra Piola e Lambrate, il più colpito dalle infiltrazioni. La circolazione sarà interrotta ad agosto 2020, così da concludere definitivamente i lavori.

Infine, un’ultima segnalazione. L’impegno di Comune di Milano e ATM per gli interventi per il superamento delle barriere architettoniche sul ramo di Gessate (ascensori, realizzazione opere civili e impiantistiche). Le stazioni coinvolte sono quelle di Gorgonzola, Gessate, Bussero, Cassina de’ Pecchi, Vimodrone e Cimiano.