Il nuovo centralino a Milano per la salvaguardia dei più deboli

È iniziato un percorso dedicato per informare prontamente i cittadini più a rischio. Milano Aiuta, un servizio per rendere note le iniziative solidali attuate dalla città, prevede il nuovo centralino a Milano. Particolare attenzione rivolta agli over 65

Milano Aiuta ha avviato il nuovo centralino a Milano dedicato agli over 65. Una iniziativa a tutela dei più deboli durante l’emergenza sanitaria Coronavirus. Un percorso del contact center del Comune di Milano dedicato agli anziani e a tutte quelle persone che, in quanto fragili, sono più a rischio.

Chiamando lo 02.02.02, dalle 8 alle 20 dal lunedì al sabato, si potranno ottenere informazioni sulle offerte che la città ha messo in campo per affrontare lo stato di difficoltà in cui ci troviamo. La comunicazione, l’aiuto condiviso e veicolato, la generosità possono fare la differenza.


Gli operatori del centralino sono adeguatamente formati in queste ore per garantire sostegno competente. Lavorano per diffondere le informazioni fondamentali sulle iniziative del privato sociale e delle aziende, soprattutto del settore farmaceutico, della grande distribuzione organizzata e della somministrazione dei pasti al domicilio. Nessuno si dovrà sentire solo.

I servizi per i più bisognosi

Le cooperative Taxiblu e Autoradiotaxi 8585 mettono a disposizione 40 corse giornaliere per accompagnare gratuitamente anziani ad appuntamenti improrogabili. Attiva anche la consegna gratuita dei farmaci con il ritiro delle relative ricette da parte di Lloyds Farmacia. Gli operatori del centralino potranno indicare il numero della farmacia più vicina al domicilio, in modo che il servizio possa essere attivato con una semplice chiamata.

La grande distribuzione si è poi messa a disposizione per la consegna della spesa. Coop, Conad, Carrefour, Esselunga e molti altri offrono la spesa al domicilio per gli over 65. Per evitare di costringere le persone più anziane a uscire di casa, anche Amplifon si è attivato. In accordo con la Croce Rossa, è prevista la consegna gratuita al domicilio delle batterie per i loro prodotti acustici. Sono tanti, infine, i singoli cittadini volontari che con coraggio vogliono aiutare i più fragili. Insieme si possono fare grandi cose, non restiamo in silenzio.

Leggi anche:

Coronavirus, chiuse le insegne simbolo di Milano
L’arte si fa su Instagram: ecco come
Assalto ai supermercati, ecco perché non è necessario
Per Esselunga e non solo è boom (con disagi relativi) di spesa online