Il Comune di Milano approda su WhatsApp

Il lancia l’assistente virtuale su WhatsApp per dare a tutti i cittadini informazioni accurate, affidabili e aggiornate sulla città

Un servizio chatbot, 24 ore su 24. Con le risposte alle domande più frequenti sull’emergenza Covid, notizie aggiornate su Milano e quindi informazioni sulle attività commerciali aperte. I servizi pubblici disponibili, gli spostamenti consentiti e dunque la viabilità. Le esigenze di persone con disabilità. Informazioni sanitarie e su decreti, ordinanze e circolari. Così il Comune di Milano arriva su WhatsApp. Sarà sufficiente salvare il numero 020202 tra i propri contatti e scrivere la parola “Ciao” in un messaggio. L’assistente virtuale si attiverà indicando una serie di opzioni tra cui scegliere per ottenere una risposta immediata.

Cosa offre e come funziona

Servizi di supporto alla cittadinanza, ripresa della attività economiche, servizi pubblici e luoghi di culto. Spostamenti consentiti. Viabilità e parcheggi. Persone con disabilità. Aiutare la città di Milano. Informazioni sanitarie. Decreti, ordinanze e circolari. Basta rispondere all’elenco con la lettera che indica il servizio desiderato.


In momenti difficili come questi, le persone usano WhatsApp più che mai per connettersi, sostenere i propri cari e le loro comunità e condividere informazioni. – Così Luca Colombo, Country Director di Facebook Italia – Siamo quindi felici di poter fornire al Comune di Milano con WhatsApp uno strumento di comunicazione utile ed efficace per rispondere alle domande dei cittadini”.

Per query più avanzate, il chatbot indirizzerà l’utente alle notizie online del Comune di Milano. Il servizio è stato sviluppato gratuitamente da Facebook e Infobip che hanno risposto al bando “Alleanza per #milanodigitale” rivolto a soggetti pubblici e privati che vogliano donare all’Amministrazione comunale progetti tecnologici e digitali volti al miglioramento della città e dei servizi rivolti ai cittadini e ai city user.

Leggi anche:

Milano 2020, la strategia per la ripartenza
Disinfettanti e detergenti, quali usare e come
Raccolta rifiuti domestici in emergenza sanitaria: le regole