Coronavirus, tutti gli ultimi provvedimenti a Milano e in Lombardia

Il Presidente di Attilio Fontana firma una nuova Ordinanza in materia di contrasto dell’epidemia da Covid-19. Le disposizioni hanno validità fino al 6 novembre. Riportiamo tutti gli ultimi provvedimenti pubblicati da Regione Lombardia in attesa delle nuove disposizioni

Si attendono nuovi provvedimenti. Queste potrebbero riguardare lo stop delle attività e degli spostamenti, tranne casi eccezionali, nell’intera Lombardia dalle 23 alle 5 del mattino a partire da giovedì 22 ottobre. Si tratta di quanto discusso tra i sindaci della Regione e le autorità e quindi richiesto al Governo.

Nel frattempo è valida l’ordinanza del Presidente Fontana che prevede una serie di provvedimenti in particolare circa le misure anti movida. Le attività di somministrazione di alimenti e bevande, su area pubblica e privata, sono al momento consentite fino alle 24. Dopo le ore 18 il consumo è consentito esclusivamente ai tavoli. Vietato l’asporto di alcolici dopo le sei; sempre consentita la ristorazione con consegna a domicilio.


Ancora, tra i provvedimenti attuali. Sospese tutte le gare, le competizioni e le altre attività, anche di allenamento, degli sport di contatto, svolti a livello regionale o locale ‒ sia agonistico che di base ‒ dalle associazioni e società dilettantistiche. Si sospendono le attività delle sale giochi, sale scommesse e sale bingo.

Le scuole secondarie di secondo grado e le istituzioni formative professionali di secondo grado devono organizzare le attività in modalità alternata tra distanza e presenza, sono escluse le attività di laboratorio. Alle Università è raccomandata la promozione della didattica quanto più possibile in tale modalità.

In attesa dei nuovi provvedimenti che dovrebbero partire da giovedì 22, ancora, risuonano le parole di Fontana sulla riapertura dell’ospedale in Fiera in un recente intervento televisivo. “Lo useremo entro pochi giorni, entro la fine di questa settimana, al massimo all’inizio della prossima sarà perfettamente pronto a ricevere dei malati“. Qui per tutti gli aggiornamenti.