Coronavirus Milano le indicazioni valide dal 1° giugno

: a Milano le nuove disposizioni riportate nell’Ordinanza di efficaci dal 1° giugno e con validità fino al 14 giugno 2020

Non solo lo spostamento tra regioni dal 3 giugno. In data 29 maggio il presidente Attilio Fontana ha firmato l’ordinanza che integra le misure approvate dal DPCM del 17 maggio scorso. In tema allarme Coronavirus dunque a Milano ecco le disposizioni riportate nell’Ordinanza di Regione Lombardia ed efficaci dal 1° giugno. La loro validità termina il 14 giugno, salvo dove diversamente indicato.

L’Ordinanza prevede anche la riapertura di una serie attività. Centri massaggi e centri di abbronzatura,
piscine, palestre, parchi tematici e di divertimento. E poi ancora a Milano e in regione dal 1°giugno riaprono  circoli culturali e ricreativi. Previsto lo svolgimento di prove e attività di produzione di spettacoli dal vivo, in assenza di pubblico. A partire dal 15 giugno, invece, al via le attività di spettacolo, cinema e teatri e servizi per l’infanzia e l’adolescenza.


Nuove indicazioni, mascherina obbligatoria, misura della temperatura

Con le nuove disposizioni legate all’emergenza Coronavirus a Milano e in Regione dal 1° giugno vengono inoltre aggiornate le linee guida con le indicazioni operative per le nuove attività in apertura. A queste si aggiungono ulteriori aggiornamenti per altre attività tra cui: musei, ristoranti, bar, parrucchieri, estetiste e altre attività commerciali. Esperienze formative di tirocinio anche in presenza, esclusivamente negli ambiti di lavoro ove non sussistono le restrizioni all’esercizio dell’attività. Ancora, attività di addestramento di cani e cavalli e altre specie animali in zone ed aree attrezzate, anche mediante addestratori e centri cinofili. Censimenti e piani di controllo della fauna selvatica.

L’ordinanza regionale conferma l’obbligo di indossare mascherine o qualsiasi altro indumento a protezione di naso e bocca, anche all’aperto, tranne nel caso di intense attività motorie o sportive. Spostamenti interregionali, fatta eccezione per i soggetti sottoposti a quarantena per i quali resta il divieto assoluto di muoversi dalla propria abitazione o dimora fino al momento in cui non viene accertata la guarigione.

Tra le altre indicazioni relative alle attività aperte al pubblico, resta raccomandata la misurazione della temperatura dei clienti. Questa è obbligatoria in caso di accesso ad attività di ristorazione con consumazione al tavolo e per l’accesso ai parchi tematici, faunistici e di divertimento. Per approfondimenti sui provvedimenti del Governo si rimanda al sito internet dedicato a questo link.

Leggi anche:

Come indossare la mascherina: qui il video con le informazioni utili
Tutti i tipi di mascherina sul mercato