Comeprima.net, il sito che indica negozi e farmacia che fanno delivery

Dopo Brescia, anche a Milano diventa operativo Comeprima.net, sito che indica quali sono le farmacie e i negozi (alimentari) che effettuano servizio di consegna prodotti a casa

Si allarga l’operatività di Comeprima.net (clicca qui), il sito che funge da utile collettore di indirizzi di esercenti che effettuano consegna a domicilio. Un progetto che risponde all’obbligo di ridurre il più possibile i movimenti al di fuori delle proprie mura di casa, come imposto dai vari decreti legge del Governo italiano. Comeprima.net è stato lanciato lo scorso 26 marzo a Brescia. Il primo di aprile ha poi coinvolto Milano e Bergamo il successivo 4 aprile. Prossimo step: Monza e Brianza che saranno monitorati a partire dalla fine della settimana. Da sottolineare che si prende in esami gli esercizi commerciali che agiscono nell’intera provincia e non solo la città.

Il negoziante che fa può comunicarlo di persona al sito, ma l’indicazione può arrivare anche da ogni singolo cittadino

Ma come funziona esattamente il sito? Molto semplicemente, ogni negoziante può inserire i propri prodotti disponibili per la consegna a domicilio. Un’ottima opportunità per ottenere visibilità in un momento molto delicato e complicato come quello attuale. Inoltre, su Comeprima.net gli stessi cittadini possono, a loro volta, contribuire al progetto proponendo attività locali. Per fare questo, è sufficiente compilare la pagina che si trova direttamente sul sito, dove si indicano proprio nome, indirizzo mail e l’esercente che si desidera segnalare.


A ideare il sito è un team composto da 5 soci: Marco Escher, Nusha Ghironi, Corrado Lonetto, Stefano Marchesi, Daniele Morganti. Tutti ampiamente under 40 sono i fondatori di Studio Up, web society con doppia sede, a Brescia e Milano.

Questo loro progetto è nato quasi in maniera spontanea. “In un periodo in cui ci viene chiesto di ridurre al minimo, se non addirittura a zero, i nostri spostamenti, è importante per tutti avere a disposizione beni di prima necessità. Per questo abbiamo pensato a una piattaforma semplice per trovare farmacie, alimentari e altre botteghe, che sono disponibili alla consegna a domicilio nel proprio quartiere. L’obiettivo, oltre a rispondere a una difficoltà nell’immediato, è creare l’opportunità di entrare o mantenersi in contatto con i commercianti locali, come si faceva prima“.

Articoli simili

Milano: guida al delivery
Milano: le attività di vicinato promosse dal Comune
Google maps e la consegna a domicilio