Come diventerà il nuovo Palazzo Sormani

Un caffè letterario e una nuova Sala polifunzionale che ospiterà le funzioni prima svolte dalla Sala del Grechetto, di prossima musealizzazione. Ecco come diventerà il nuovo Palazzo Sormani con il piano di riallestimento

Nuove modalità di accesso alle raccolte, ai servizi e riallestimento degli spazi di Palazzo Sormani. Nuove esigenze del pubblico e nuove modalità di accesso ai servizi, sempre più legate alla diffusione della tecnologia. Cambierà così la principale biblioteca pubblica della città di Milano, ospitata a Palazzo Sormani dal 1956. Siamo dietro la Madonnina, in corso di Porta Vittoria, civico 6.

Il nuovo Palazzo Sormani avrà un’ampia vetrina “a scaffale aperto”, dove gli utenti potranno scegliere liberamente cosa leggere. O farsi prestare tra 8mila libri, CD, DVD. Ci sarà un caffè letterario. Ancora, una nuova sezione dedicata a famiglie, bambini e ragazzi, che conterrà la biblioteca di Gianna e Roberto Denti, gli storici fondatori della libreria per ragazzi aperta nel 1972, donata dagli eredi al Comune di Milano.


Prevista a Palazzo Sormani anche una sala polivalente per conferenze, workshop e tutte le attività che non potranno più essere svolte nella Sala del Grechetto, di prossima musealizzazione. Ancora, laboratori per l’alfabetizzazione tecnologica e una sezione musica e spettacolo completamente rinnovata. Tutte le funzioni legate alla consultazione, allo studio e all’approfondimento saranno invece concentrate e riorganizzate al primo piano della Sormani.