Beppe Sala critica gli assembramenti ed elogia Giorgio Armani

Il primo cittadino di Milano critico nei confronti di giornalisti e foto operatori: “Non ci sono assembramenti di serie A e di serie B“. Il Sindaco fa riferimento alle immagini dell’arrivo di Silvia Romano nella sua abitazione di Lambrate. Ancora, nel suo video messaggio quotidiano elogia Giorgio Armani, “Un grande cittadino milanese“. Ecco perché.

Beppe Sala critica gli assembramenti che si sono verificati in occasione dell’arrivo di Silvia Romano a Milano, in zona Casoretto. Le immagini e le foto di giornalisti e fotografi accalcati, senza rispettare dunque le distanze, hanno fatto il giro del web. Ancora, un elogio e un ringraziamento ufficiale a Giorgio Armani, che ha deciso, in un periodo così critico, di spostare l’Haute Couture proprio a Milano (prima era a Parigi, qui per leggere la notizia). In conclusione, un pensiero in merito alla Giornata Mondiale dell’Infermiere che si celebra proprio oggi.

Siamo passati dalla fase 1 alla fase 2 – afferma Sala – dalla tragedia della fase 1 in cui abbiamo imparato termini come respiratori e terapia intensiva a una che sarà certamente molto difficile. Oggi è necessario essere rapidi ed evitare troppe discussioni, cosa che purtroppo un po’ stiamo vedendo.


Nella fase 2 dobbiamo rimanerci e dobbiamo meritarci di rimanere. Dal punto di vista sanitario dobbiamo essere accorti. Tanti mi scrivono che c’è troppa gente in giro. (…) Il problema è che devono essere in giro rispettando una sola regola, cioè indossare la mascherina e tenere la distanza dagli altri.

E ieri a proposito dell’arrivo di Silvia Romano la regola non è stata rispettata. L’assembramento è stato impressionante. Non ci sono assembramenti di serie A e assembramenti di serie B (…).

Noi siamo una comunità, cerchiamo di stare uniti, cerchiamo di dare tutti un grande contributo. A tale proposito voglio ringraziare un grande milanese, Giorgio Armani. Re Giorgio, come lo chiamano in tanti. Ieri ha annunciato che la prossima sfilata di Armani Privè verrà fatta a Milano, non a Parigi, dov’era sempre stata fatta. Così si fa“.

In conclusione, un pensiero alla giornata di oggi, 12 maggio 2020: “Oggi è la giornata degli infermieri, un grazie sentito a tutti gli infermieri“.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Beppe Sala (@beppesala) in data:

Leggi anche:

Beppe Sala sulla questione Navigli, il video messaggio
Fase 2, ATM: le novità e i nuovi orari