Beppe Sala critica gli assembramenti ed elogia Giorgio Armani

Il primo cittadino di Milano critico nei confronti di giornalisti e foto operatori: “Non ci sono assembramenti di serie A e di serie B Il Sindaco fa riferimento alle immagini dell’arrivo di Silvia Romano nella sua abitazione di Lambrate. Ancora, nel suo video messaggio quotidiano elogia , “Un grande cittadino milanese“. Ecco perché.

Beppe Sala critica gli assembramenti che si sono verificati in occasione dell’arrivo di Silvia Romano a Milano, in zona Casoretto. Le immagini e le foto di giornalisti e fotografi accalcati, senza rispettare dunque le distanze, hanno fatto il giro del . Ancora, un elogio e un ringraziamento ufficiale a Giorgio Armani, che ha deciso, in un periodo così critico, di spostare l’Haute Couture proprio a Milano (prima era a Parigi, qui per leggere la notizia). In conclusione, un pensiero in merito alla Giornata Mondiale dell’Infermiere che si celebra proprio oggi.

Siamo passati dalla fase 1 alla fase 2 – afferma Sala – dalla tragedia della fase 1 in cui abbiamo imparato termini come respiratori e terapia intensiva a una fase 2 che sarà certamente molto difficile. Oggi è necessario essere rapidi ed evitare troppe discussioni, cosa che purtroppo un po’ stiamo vedendo.

Nella fase 2 dobbiamo rimanerci e dobbiamo meritarci di rimanere. Dal punto di vista sanitario dobbiamo essere accorti. Tanti mi scrivono che c’è troppa gente in giro. (…) Il problema è che devono essere in giro rispettando una sola regola, cioè indossare la mascherina e tenere la distanza dagli altri.

E ieri a proposito dell’arrivo di Silvia Romano la regola non è stata rispettata. L’assembramento è stato impressionante. Non ci sono assembramenti di serie A e assembramenti di serie B (…).

Noi siamo una comunità, cerchiamo di stare uniti, cerchiamo di dare tutti un grande contributo. A tale proposito voglio ringraziare un grande milanese, Giorgio Armani. Re Giorgio, come lo chiamano in tanti. Ieri ha annunciato che la prossima sfilata di Armani Privè verrà fatta a Milano, non a , dov’era sempre stata fatta. Così si fa“.

In conclusione, un pensiero alla giornata di oggi, 12 maggio 2020: “Oggi è la giornata degli infermieri, un grazie sentito a tutti gli infermieri“.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Beppe Sala (@beppesala) in data:

Leggi anche:

Beppe Sala sulla questione Navigli, il video messaggio
Fase 2, ATM: le novità e i nuovi orari