sciopero atm milano

ATM Milano, biglietti a due euro e nuovo tariffario

Milano, biglietti a due euro dal mese di luglio e non solo. Pronti gli aumenti dei ticket della metropolitana milanese, carnet, giornalieri e settimanali. Il nuovo tariffario

L’Amministrazione ha varato la proposta sulle nuove tariffe di trasporto pubblico in città, che riguardano ATM e il biglietto a due euro dal mese di luglio e non solo. La proposta si basa sul nuovo sistema tariffario dell’Agenzia di Bacino e introduce miglioramenti a tutela di abbonamenti e di giovani e anziani. Sarà illustrata in Commissione Mobilità nei prossimi giorni e dovrà passare al vaglio del Consiglio comunale. Solo a questo punto può essere poi approvata ed entrare in vigore a metà luglio. Ecco le novità del nuovo sistema tariffario.

Aumenti ATM per il biglietto singolo, carnet, giornaliero e settimanale

Il biglietto singolo per i mezzi pubblici di Milano dovrebbe passare – come già anticipatoda 1,50 a 2 euro. Le modalità di utilizzo, però, saranno più estese, la validità infatti riempie anche comuni di prima fascia come , Sesto San Giovanni, Rozzano, San Donato, Bresso, Bollate. Ancora. Il carnet da 10 corse passerebbe da 13,80 a 18 euro. Aumenti anche per il biglietto giornaliero, da 4,50 a 7 euro e per l’abbonamento settimanale, da 11,30 attuali a 17 euro.

Non cambia la tariffa dell’abbonamento annuale, 330 euro. Vuole essere una tutela dell’utilizzo continuativo del trasporto pubblico da parte di cittadini e lavoratori. Con una possibilità in più, quella della rateizzazione mensile del pagamento. Inoltre, si propone di introdurre la timbratura multipla nella rete metropolitana (sempre nell’ambito della validità del titolo).

fino a 14 anni e agevolazioni per gli anziani

Fra le novità più importanti la gratuità dell’intero servizio trasporti per i giovani fino a 14 anni per dare un aiuto concreto alle famiglie. Sempre per i giovani il piano prevede che il prezzo dell’abbonamento resti invariato e ridotto fino a 27 anni anziché 26. Dedicata ai giovani anche una un’altra novità. Scende da 29 a 12 euro fino ai 27 anni l’abbonamento al BikeMi per chi è abbonato anche al trasporto pubblico. A partire dai 28 anni il costo per il doppio abbonamento passa da 29 a 24 Euro. Per tutti, a partire dall’introduzione del nuovo sistema tariffario, sarà possibile caricare l’abbonamento BikeMi sulla tessera ATM integrando completamente i due servizi.

Facilitazioni anche per gli anziani. Gratuito l’abbonamento per gli over 65 con Isee inferiore a 16mila euro. Per gli over 65 con reddito Isee tra 16 e 28mila euro l’abbonamento annuale ATM costa 200 Euro. Il nuovo Senior Off Peak, a parità di costo, varrà in superficie da inizio servizio (e non solo dalle 9.30) e sarà disponibile per tutti dai 65 anni di età e per i pensionati dai 60 anni.

Vogliamo un servizio di trasporto pubblico sempre migliore – dichiara Marco Granelli, assessore alla Mobilità e e su questo stiamo investendo, anche a fronte di minori risorse da e Regione. Per questo abbiamo scelto di tutelare lavoratori e cittadini e non turisti e utenti occasionali. Muoversi su una rete di trasporto collettivo efficiente, veloce, capillare con tariffe eque su un territorio sempre più ampio è l’unica risposta possibile al bisogno di spostarsi delle persone e a garanzia di una migliore qualità dell’aria che respiriamo“.

Scopri anche:
Milano città verde: 16mila nuovi alberi in città
Reinventing Cities, i nuovi progetti per la città