Armani dona un milione e 250mila per allarme Coronavirus

Il gruppo comunica la donazione di un milione e 250 mila euro agli ospedali di Milano e Roma per sostenere l’emergenza sanitaria di fronte all’allarme

Più vicino che mai alla sua città, Milano, Giorgio Armani. Il gruppo Armani infatti comunica in queste ore la decisione di una donazione di una notevole somma di denaro per l’allarme Coronavirus.

Giorgio Armani dunque scende in campo per aiutare la sanità italiana di fronte all’emergenza sanitaria che stiamo vivendo in questo difficile periodo storico. Si tratta dunque della donazione di un milione e 250mila euro agli ospedali Luigi Sacco, San Raffaele e Istituto dei Tumori di Milano. A questi si aggiunge l’ospedale Spallanzani di Roma e la donazione del gruppo anche a supporto dell’attività della Protezione Civile italiana.


Anche i Ferragnez in prima linea per l’allarme Coronavirus

e , attraverso una donazione a livello personale di 100mila euro, danno il via a una campagna a sostegno della raccolta fondi destinata alla creazione di nuovi posti letti all’interno del reparto di terapia intensiva dell’Ospedale San Raffaele di Milano, parte del Gruppo San Donato. Oggi strettamente necessari e indispensabili per affrontare l’emergenza sanitaria del Coronavirus. Per fornire, ancora, gratuitamente e a ciascun paziente la cura medica di cui ha urgentemente bisogno.

“È un contributo concreto che apprezziamo moltissimo e che speriamo sia di esempio per molti. Noi continuiamo la nostra battaglia, che vinceremo, contro questa emergenza straordinaria, dove le terapie intensive rappresentano l’unica possibilità di guarigione per i pazienti più gravi“. Così dichiara il prof. Alberto Zangrillo, primario di terapia intensiva cardiovascolare e generale dell’ospedale San Raffaele di Milano. L’iniziativa di Fedez e della Ferragni è stata attivata proprio in collaborazione con il professor Zangrillo.

Non solo Armani, dunque, scende in campo per aiutare la città con una donazione. Oltre all’iniziativa di Fedez e della Ferragni si aggiungono, ancora, le numerose campagne social da parte di molti volti noti dello spettacolo che invitano utenti e fan a restare in casa in queste giornate.