A Milano apre le porte il secondo hotel anti Covid

Dopo l’Hotel Astoria aperto per la causa dall’inizio di mese di novembre, l’Adriano Community Center ha aperto le porte al primo paziente che non può svolgere l’isolamento domiciliare in tranquillità e sicurezza. A Milano si attiva così il secondo hotel anti Covid. Complessivamente a disposizione 158 camere per la comunità

L’Assessore all’urbanistica del , Pierfrancesco Maran, fa sapere la notizia delle strutture ricettive adibite ora all’accoglienza. L’Adriano Community Center ha aperto le porte al primo ospite positivo al Covid che effettuerà lì la quarantena, da qualche giorno anche all’Hotel Astoria in zona Fiera sono presenti i primi ospiti. “Diversi altri hotel – comunica Maran – hanno dato la loro disponibilità al bando di ATS Lombardia e sono pronti ad avviare le attività se ritenuto necessario dalle autorità sanitarie“. Si attiva dunque, ufficialmente, il secondo hotel anti Covid a Milano.

Al momento dunque, con l’Adriano Community Center e con l’Hotel Astoria, sono due le strutture che si basano su quanto già accaduto durante la prima ondata con l’Hotel Michelangelo. Non finisce qui. A considerazione della situazione particolarmente critica in tutta la Lombardia, si fanno interventi di questo tipo diffusi in tutta la regione. Questo significa che dopo Milano, Ats ritiene essenziale coprire anche il territorio di Lodi. Si attiva così una convezione con l’Hotel Lodi Vecchio che mette a disposizione 25 camere singole.


Accoglienza per quarantene

Ieri l’Adriano Community Center ha aperto le porte al primo ospite positivo al Covid che…

Pubblicato da Pierfrancesco Maran su Mercoledì 4 novembre 2020

 

Leggi anche:

Milano zona rossa, il sindaco Beppe Sala sospende il pagamento di Area C e delle linee blu dei posteggi
Nuovo Dpcm in vigore dal 5 novembre: cosa si può e cosa non si può fare