Silhouette d’arte, il nuovo gioco digitale del MiBACT

: al via Silhouette d’arte, il nuovo gioco digitale del . Per mettersi alla prova e giocare da casa con i musei italiani

Ventisei silhouette misteriose da indovinare entro la prossima settimana. Al via il nuovo gioco digitale del MiBACT, Silhouette d’arte. Si tratta di una vera e propria sfida a riconoscere le opere d’arte custodite dai musei e parchi archeologici dello Stato.

Al termine della prima settimana di riapertura dei luoghi della cultura, che ha visto tornare accessibili al pubblico oltre 80 istituti culturali tra musei, biblioteche e archivi di Stato, il Ministero per i Beni e le Attività culturali e per il Turismo invita gli italiani a partecipare al nuovo quiz dell’arte. Un gioco ideato dall’Ufficio stampa e comunicazione del MiBACT per continuare a mantenere vivo il legame con il patrimonio culturale e con i suoi fruitori e tutti gli appassionati d’arte.


In cosa consiste? Silhouette d’arte è una sfida digitale sulla scia delle diverse esperienze di gamification intraprese da molti musei per sperimentare linguaggi capaci di coinvolgere nuovi pubblici. Anche questo gioco, che invita tutti a cercare le opere d’arte tra le silhouette pubblicate sui canali social del MiBACT, si inserisce nella campagna “Art you ready?”. Una iniziativa che in questo periodo di emergenza sanitaria ha accompagnato gli italiani per tutti i fine settimana del lockdown.

Dalla forma più celebre a quella più curiosa, dal particolare nascosto al profilo inconfondibile. Sono, in tutto, ventisei le misteriose silhouette da indovinare entro la prossima settimana, quando il MiBACT svelerà l’identità dei capolavori. Agli appassionati sarà chiesto di indicare il nome dell’opera e anche il luogo in cui è custodita, così da continuare in un viaggio ideale tra le collezioni dei musei italiani.

Per partecipare al gioco basta lasciare un commento al post sulla pagina Facebook MiBACT a questo link. Buon divertimento!

Leggi anche:

MiBACT, l’arte di Caravaggio a Napoli
Gentile da Fabriano, uno sguardo da vicino