Prima della Scala 2020 A riveder le stelle

La soluzione alternativa della Prima della Scala 2020 si chiama A riveder le stelle. Uno spettacolo che sostituisce Lucia di Lammermoor a causa dell’emergenza sanitaria. In diretta televisiva, visibile da tutti: ecco di che cosa si tratta

A riveder le stelle è il titolo della serata che il 7 dicembre alle ore 17 andrà in onda in televisione su 1, in streaming su RaiPlay, in radio attraverso Rai Radio3. Diretta da , con la regia di Davide Livermore e grandi artisti internazionali. L’Orchestra e Coro del Teatro alla Scala, Direttore Riccardo Chailly, Direttore per il Balletto Michele Gamba e il Maestro del Coro Bruno Casoni danno vita così a uno spettacolo unico nel suo genere. Che unisce l’arte tutta, la musica, il bel canto, la danza.

A riveder le stelle coinvolge vere e proprie stelle internazionali. Tra i nomi più noti, Placido Domingo, Vittorio Grigolo e naturalmente anche il primo ballerino del Roberto Bolle. Musiche di Georges Bizet, Pëtr Il’ič Čajkovskij. Davide Boosta Dileo, Gaetano Donizetti, Jules Massenet. Giacomo Puccini, Gioachino Rossini, Erik Satie, , Richard Wagner. Coreografie di Manuel Legris, , Massimiliano Volpini.

L’emergenza Covid

Come già anticipato anche da Milanodabere.it, l’emergenza sanitaria in atto fa saltare la Prima così come era prevista inizialmente, con la messa in scena di Lucia di Lammermoor. L’ultima volta in cui è saltata una Prima della Scala il giorno di Sant’Ambrogio a Milano è stato nel 1944, a causa della guerra.

A riveder le stelle è dunque la soluzione pensata per il 7 dicembre. Uno spettacolo che unisce grandi nomi dell’arte, in diretta, per rispettare, nei limiti delle possibilità dovute alla pandemia, la più grande e la più attesa tradizione che riguarda la nostra città.

Per maggiori informazioni cliccare qui.