Poldi Pezzoli visite guidate a piccoli gruppi

Al Museo Poldi Pezzoli tornano le visite guidate ‘in presenza’ dopo la sospensione dovuta al lockdown. Servizi educativi per gruppi di cinque persone nel rispetto delle normative vigenti anti-

Da sabato 20 giugno il Museo Poldi Pezzoli torna con le sue visite guidate ‘in presenza’ alle splendide sale espositive. I milanesi potranno così partecipare fisicamente alla visita della casa-museo in gruppi composti al massimo da cinque persone. E al prezzo promozionale di 10 euro a persona. La durata della visita è di 60 minuti. In seguito, per chi lo desiderasse sarà possibile visitare liberamente il resto del museo. E potrà accedere con lo stesso biglietto di ingresso anche alla mostra ora in corso Memos. A proposito della moda in questo millennio.

Visite guidate, biglietti e nuove regole

Durante la permanenza nelle sale espositive del Museo Poldi Pezzoli e nel corso delle visite guidate il pubblico dovrà osservare le norme igienico-sanitarie anti covid. All’ingresso verrà, così, misurata a ogni visitatore la temperatura corporea (se superiore ai 37,5° l’accesso non è consentito). Per tutta la durata della visita, poi, è necessario indossare la mascherina. Sanificare le mani con le soluzioni igienizzanti disposte lungo il percorso. E rispettare la distanza interpersonale di un metro. Durante la visita di gruppo verrà, inoltre, utilizzato il sistema di radiomicrofonaggio: per poterne usufruire, però, si dovranno utilizzare i propri auricolari.


La partecipazione alle visite guidate deve essere prenotata e saldata in anticipo tramite bonifico o paypal (non rimborsabile o annullabile). Per la prenotazione bisogna inviare una mail al seguente indirizzo servizieducativi@museopoldipezzoli.it. Sbrigate tutte queste formalità, si potrà così tornare ad ammirare in sicurezza i pezzi più famosi delle collezioni del museo, dalla Sala del Perugino al Salone dorato.

Leggi anche:
Estate 2020 a Milano: cosa fare in città
Triennale Milano Estate 2020, 4 mesi di eventi live in giardino
Museo Teatrale alla Scala riapre con visite su prenotazione