Pinacoteca di Brera: ingresso gratis fino al 31 dicembre

La di presenta un progetto innovativo per mettere al centro della sua missione l’esperienza museale, in tutte le sue sfaccettature. La proposta è quella della nuova piattaforma Brera Plus+, gratis fino al 31 dicembre, per ampliare a livello multimediale i contenuti di quello che sarà non più un semplice biglietto ma una tessera gratuita, un vero e proprio abbonamento

Una sorta di tessera soci che consente l’ingresso alla Pinacoteca di Brera e l’accesso ai contenuti digitali di Brera Plus. Il museo dunque pensa a una formula gratis fino al 31 dicembre, che poi costerà quanto il biglietto singolo. Una formula pensata dopo il successo dalla , dove il museo ha registrato il tutto esaurito, e, anche, a seguito del successo online in piena fase di lockdown.

Brera deve appartenere alla sua comunità. È la nostra “grande casa”, dove custodiamo i tesori della collettività. La nostra memoria, il nostro passato, presente e futuro. È parte di ciò che tutti noi siamo. Deve esserci quando ne abbiamo bisogno – per l’ispirazione, la consolazione, l’educazione e la partecipazione. Come un parco o un ospedale, deve essere accessibile. Per evitare di essere “elitaria”, deve includere i ricordi di tutti. Così il direttore di Brera James Bradburne.

Come funziona

L’esperimento di Brera dura dal 15 settembre al 31 dicembre 2020 e vuole restituire Brera alla città. Sino a fine anno sarà attiva una nuova piattaforma che offrirà una tessera gratuita. Ogni tesserato – o socio – avrà diritto alla visita della Pinacoteca di Brera (prenotata in anticipo) e in più, rispetto al solo ingresso, avrà anche l’accesso a contenuti online, programmi speciali, concerti, eventi in diretta .

Tra i contenuti accessibili tramite Brera Plus+, le celebrazioni per Raffaello. Il 12 ottobre si segnala, per esempio, Performing Raffaello, con un excursus interattivo sugli allestimenti dello Sposalizio della Vergine dal 1806 a oggi. Oppure la musica, con il ritorno dei giovani concertisti in Pinacoteca, ogni terzo giovedì del mese. Previsti anche due concerti in diretta streaming.

I visitatori, diventando soci del museo, possono così accedere a tanti contenuti diversi che raccontano tutta la vita di un museo, anche dietro le quinte. Sottoscrivendo un’iscrizione, o un abbonamento, si può ancora fruire la Pinacoteca o la Biblioteca tornandoci regolarmente, non limitandosi a una sola visita. Partecipando dunque alla vita del museo, usufruendo dunque di altri servizi e contenuti. Questo elimina il concetto di “biglietto” e anche quello di “visitatore”. Un nuovo approccio alla Pinacoteca, pensata come una biblioteca, dove poter utilizzare tutti i servizi con una tessera – un abbonamento – invece del tradizionale biglietto.

Per maggiori informazioni e il calendario completo degli appuntamenti: pinacotecabrera.org.

Dove
Pinacoteca di Brera, la galleria nell'omonimo Palazzo
Alla Pinacoteca di Brera, museo di fama mondiale, i capolavori di Raffaello, Piero della Francesca, Caravaggio e Van Dyck