Il cenacolo vinciano, Santa Maria delle Grazie

Museo del Cenacolo Vinciano: Ultima Cena con prenotazione obbligatoria

Il Museo del Cenacolo Vinciano riapre al pubblico dal 9 giugno. Sarà così possibile tornare ad ammirare il capolavoro di Leonardo da Vinci secondo le vigenti norme di sicurezza, con ingressi contingentati e prenotazione obbligatoria

Da martedì 9 giugno il Museo del Cenacolo Vinciano riapre al pubblico. Prosegue così la sequenza di riaperture dopo il lockdown dei musei della Direzione regionale Musei .

Per garantire un percorso di visita in sicurezza, assicurano dal Cenacolo che sono state introdotte modifiche nel percorso di visita e nelle modalità di accesso. Così da rispettare le indicazioni sul distanziamento fisico. La separazione dei flussi e la tutela contro il covid-19 per visitatori e operatori del museo.

Abbiamo voluto in ogni caso preservare la qualità dell’esperienza, mantenendone inalterati i tempi”, commenta Emanuela Daffra, a capo della Direzione regionale Musei Lombardia. In questo modo, in cambio delle maggiori attenzioni richieste, il visitatore ha un grande privilegio. E cioè quello di poter visitare quasi in esclusiva il capolavoro di Leonardo da Vinci. E poter apprezzare maggiormente, nella concentrazione e nel silenzio della sala, la stratificazione storica del luogo e la potenza comunicativa del dipinto.

Museo del Cenacolo Vinciano , prenotazione obbligatoria

Per poter accedere alla sala del Museo del Cenacolo Vinciano è obbligatorio prenotare prima la visita. Le prenotazioni sono aperte già da lunedì 8 giugno. I biglietti sono acquistabili attraverso tre possibili canali. Attenzione però, in questa fase di avvio non si potranno acquistare i biglietti direttamente in biglietteria. Ci si può così prenotare sul sito di www.vivaticket.com oppure tramite call center al numero Verde gratuito, da rete fissa: 800 990 084. Oppure ancora scrivendo all’indirizzo mail: gruppi@vivaticket.com

In questa prima fase sperimentale e di verifica sulla tenuta dei , gli accessi al Cenacolo sono ulteriormente contingentati. Potranno infatti entrare nel Refettorio solo 5 persone ogni 15 minuti.

I nuovi orari

Con la riapertura, anche gli orari di visita del Museo subiscono delle modifiche. Si potrà accedere al Refettorio dal martedì al venerdì, dalle ore 14 alle 19.00. Sabato e domenica, invece, dalle ore 9 alle 13.45.

Leggi anche:
La riapertura delle altre biblioteche a Milano
Fondazione Prada riapre dopo il lockdown
Palazzo Reale, la riapertura dopo il lockdown