Installazione AQUA, 58 Salone del Mobile

Salone del Mobile 58: omaggio a Leonardo e all’ingegno

Il Salone del Mobile, fiera internazionale di riferimento per il settore dell’arredo e del design, riconferma il suo profondo legame con Milano dedicando la 58esima edizione a Leonardo, nel cinquecentenario della morte del genio rinascimentale

Nel cinquecentenario della morte di Leonardo da Vinci, la 58esima edizione del Salone del Mobile, che si svolge dal 9 al 14 aprile nei padiglioni di Rho Fiera, celebra il genio del Rinascimento con un ricco programma di iniziative.

L’edizione numero 58 del Salone del Mobile. Milano si svolge, dunque, all’insegna dell’ingegno, ossia di quel saper fare e pensare che stimola nuovi modi di vedere il mondo. Un talento, questo, che Milano sa ben coltivare e valorizzare. “Ingegno, ossia intelligenza come principio di creatività, senso del talento, geniale abilità nel fare e nel pensare. Doti che le nostre imprese possiedono. E che i nostri designer sviluppano. E che le nostre radici ci tramandanoafferma Claudio Luti, presidente del Salone del Mobile. Ancora: “Nello stesso tempo ‘ingegno’ rende omaggio a Leonardo, nel cinquecentenario della sua morte. È il maestro di tutti i creativi, precursore della relazione tra creativo e imprenditore. Uomo del progresso, del futuro e del presente. Scelse Milano per sviluppare la sua relazione con la forma del fare”.

Il Canale di arte & design di Milanodabere.it QUI

Salone del Mobile: omaggio a Leonardo da Vinci

Il Salone del Mobile quest’anno è all’insegna di Leonardo da Vinci e dell’ingegno. Nella nostra città Leonardo ha lavora come artista, architetto, ingegnere e scienziato per circa vent’anni. Lasciando segni indelebili del suo passaggio. La sua spinta creativa è, dunque, un’eredità importante per la città meneghina. Per questo, il Salone del Mobile ha scelto di celebrare Leonardo nel cuore di Milano, presso la Conca dell’Incoronata. Qui, durante la settimana del design, sorgerà l’installazione AQUA. Si tratta di un’esperienza immersiva site specific, ideata da Marco Balich, dedicata agli studi fatti dal genio toscano sull’acqua. Non solo. Il Salone allestirà in Fiera, presso il padiglione 24, l’installazione immersiva DE-SIGNO. Ideata da Davide Rampello e progettata dall’architetto Alessandro Colombo, racconterà la cultura del design italiano prima e dopo Leonardo.

Questo slideshow richiede JavaScript.

“A cinquecento anni dalla sua scomparsa, Leonardo è un punto di riferimento ancora attuale” ha dichiarato il sindaco di Milano Giuseppe Sala. Ancora: “Sulla sua scorta, i designer e i progettisti di oggi si affidano a intuizione, curiosità. E studio per disegnare complementi d’arredo, spazi e oggetti in grado di rispondere con efficacia e funzionalità a problemi pratici, concreti e quotidiani”.

Riccardo Chailly inaugura il Salone del Mobile

Quest’anno, per la prima volta, il Salone del Mobile sarà inaugurato con un grande concerto. Il direttore del Teatro alla Scala Riccardo Chailly dirigerà, infatti, le Ouverture da Semiramide e Guglielmo Tell di Gioachino Rossini, e Quadri da un’esposizione di Modest Musorgskij nell’orchestrazione di Maurice Ravel.

Euroluce al Salone del Mobile

Con la 58esima edizione del Salone del Mobile Milano 2019 torna Euroluce, il Salone Internazionale dell’Illuminazione quest’anno alla 30esima edizione. Negli oltre 38mila metri quadrati di spazio, suddivisi in 4 padiglioni (9-11 e 13-15), saranno presenti più di 420 espositori. Protagonisti delle nuove frontiere dell’illuminazione d’ambiente. Il 22° Salone Satellite (nei padiglioni 22-24) quest’anno propone invece il tema Food as a Design Object.

Scopri anche:
MIA Foto Fair: torna la fotografia d’arte
Nel 2020 aprirà il Design Museum Compasso d’Oro 
Leonardo 500