Palazzo Reale Milano

Mostre d’estate da non perdere a Milano

Immersive o più “tradizionali”, sono tante le mostre d’estate da non perdere a Milano. Prenotazione obbligatoria e una boccata d’arte garantita per chi resta in città

L’arte non va in vacanza. Ecco allora, per chi resta in città, una serie di mostre d’estate da non perdere a Milano. I nostri consigli

Monet immersivo agli Arcimboldi

Claude Monet al Teatro degli Arcimboldi comincia il primo agosto e dura fino al 13 dicembre 2020. Una mostra multimediale omaggio a Monet, il pittore che ha contribuito a cambiare la storia dell’arte attraverso un nuovo approccio verso l’esterno. Claude Monet – The Immersive Experience mette lo spettatore in contatto con capolavori di uno dei pittori più amati di tutti i tempi. Qui tutte le informazioni utili.


Mostre d’estate a Milano: il ritorno di Banksy

Ancora Arcimboldi. Il foyer del teatro si trasforma nella casa dei Graffiti Writers, ospitando le opere di Bansky e di altri importanti street artist nazionali e internazionali. Capolavori come Girl with Balloon, la bimba con capelli e vestito scossi dal vento a cui sfugge di mano un palloncino a forma di cuore. Le opere con i topi e gli scimpanzé. L’uomo col volto parzialmente coperto che lancia una bomba-mazzo di fiori. Dal primo agosto. Info e prenotazioni qui.

 PerformingPAC – MADE of SOUND

Al Padiglione d’Arte Contemporanea prosegue  PerformingPAC – MADE of SOUND. Una mostra che indaga il rapporto tra arte contemporanea e musica attraverso opere video, memorie, interventi di artisti, critici e curatori. Un omaggio a Laurie Anderson che culmina venerdì 31 luglio alle 21:30, in collaborazione con la Cineteca di Milano e il suo CineMobile Summer Tour. È di scena infatti il lungometraggio Heart of a dog di Laurie Anderson (2015). Lunedì 27 invece apertura straordinaria e la mostra, per l’occasione, si può visitare dalle 11 alle 20. Ingresso gratuito su prenotazione.

I tessuti delle donne del monte Quichua al Mudec

Il Museo delle Culture di Milano è aperto con la collezione permanente e con la mostra Il mio letto è un giardino – Mi cama es un jardín, quest’ultima fino all’8 novembre 2020. Una panoramica sulla produzione tessile del monte argentino. Coperte da letto dalla collezione privata di Andreina Rocca Bassetti, donate al nel 2016. Un film documentario è invece dedicato alla memoria di Berna Paz (1931-2020), ultima grande tessitrice della vecchia generazione delle huarmis sachamanta (donne del monte). Qui le informazioni.

Mostre d’estate a Milano

Triplo appuntamento a Palazzo Reale. Fino a settembre si può ammirare Georges de La Tour – L’Europa della luce. Aperta su prenotazione, una mostra dedicata al più celebre pittore francese del Seicento e ai suoi rapporti con i grandi maestri del suo tempo.

Ancora, il Viaggio oltre le tenebre con Tutankhamon RealExperience®, fino alla fine di agosto. un’esperienza immersiva alla scoperta dei misteri ultraterreni della cultura dell’Antico Egitto.

Infine, a ingresso gratuito e fino al 2 agosto, Roberto Cotroneo. Nel teatro dell’arte. Cinquanta foto esposte dove di scena è il pubblico che interagisce con l’opera d’arte. Qui le informazioni. Prenotazione obbligatoria a questo link.