Milano Vetro 35, in mostra le opere al Castello Sforzesco

Milano Vetro 35, in mostra al , fino al 19 aprile nella Sala della Balla, le 26 realizzazioni del concorso internazionale

Milano Vetro 35. Tutto nasce lo scorso luglio quando il Castello Sforzesco di Milano – in collaborazione con il collezionista Sandro Pezzoli e con il supporto di Enrico Bersellini, Aristide Najean, Matteo Seguso e Associazione Sala delle Asse – lancia un concorso internazionale di vetro artistico e design. Un concorso che ha visto la partecipazione di giovani creativi da tutto il mondo (Australia, Canada, Corea del Sud. Francia, Germania, Italia, Lituania, Olanda, Polonia. Regno Unito, Spagna, Stati Uniti, Taiwan, Turchia).

Alla sua seconda edizione, il concorso vuole oggi proporre un percorso di valorizzazione dell’operare innovativo con il materiale vetro sia nell’ambito artistico che nel design contemporaneo. Si rivolge ai giovani under 35 che sperimentano l’utilizzo del vetro, senza limitazione alcuna.


Le opere premiate in mostra

Per ogni concorso che si rispetti, poi, non può mancare una giuria. Composta dalla curatrice di arti applicate e contributor della rivista “Mestieri d’arte” Simona Cesana, dal direttore del Museum für Modernes Glas di Coburg, Sven Hauschke, dall’artista Silvia Levenson. E poi ancora dall’architetto Santiago Miranda e dalla conservatrice del Museo del Novecento di Milano Iolanda Ratti.

Assegnano a Morgan Gilbreath (Stati Uniti, 1990) il premio-acquisizione “Aldo Bellini”. A Paulius Rainys (Lituania, 1989) e Zoe Woods (Australia, 1989) i due premi per l’innovazione “Enrico Bersellini”. A Kristina Merslavic (Slovenia, 1991) il premio materiale consistente in una fornitura di vetro, sostenuta dall’Associazione Sala delle Asse. Una menzione speciale a Silvia Ileana Listorti (Italia, 1987).

Tutte le 36 opere finaliste sono esposte fino al 19 aprile nella prestigiosa Sala della Balla del Castello Sforzesco. Un percorso espositivo che dialoga con la collezione di vetro artistico contemporaneo Bellini Pezzoli, esposta da marzo 2017 nell’adiacente Sala Castellana.

Non solo Milano Vetro 35. Le collezioni del vetro artistico al Castello Sforzesco

Il Castello Sforzesco possiede un’importante collezione di vetri artistici, costituita a partire dalla seconda metà del XIX secolo grazie a donazioni di collezionisti privati e completate da acquisti effettuati dall’Amministrazione.

A questo primo nucleo, eminentemente storico e rappresentativo soprattutto della produzione muranese, nei primi quarant’anni del Novecento si sono aggiunti molti esemplari di vetro italiano ed europeo. Elementi principalmente acquisiti direttamente alle Biennali di Monza e alle Triennali di Milano.

Il recente deposito della collezione Bellini Pezzoli (2016) ha consentito di colmare le lacune che riguardavano l’ultima parte del Novecento e l’inizio del Duemila, cosicché oggi la collezione è una delle più vaste, complete e aggiornate in Italia.

Informazioni utili

I biglietti per l’ingresso ai Musei del Castello vanno da 5 a 10 euro; ingresso libero per under 18, possessori di Abbonamento Musei Lombardia Milano, Tourist Museum Card e per tutti il primo e il terzo martedì del mese dalle ore 14. Orari: da martedì a domenica dalle 9 alle 17.30.

Dove
Il Castello Sforzesco, monumento simbolo di Milano
Il Castello Sforzesco è uno dei principali monumenti simbolo di Milano, sede espositiva con capolavori di Leonardo e Michelangelo