Louvre, la mostra sul Rinascimento coprodotta con il Castello Sforzesco

Apre al Louvre la mostra sulla scultura del Rinascimento italiano coprodotta con il di Milano. L’esposizione potrà essere ammirata in Francia fino al 18 gennaio e in Italia dal 5 marzo 2021

Apre al Louvre la mostra Le Corps et l’ame. De Donatello à Michel-Ange. Sculpture italiennes de la Renaissance. Un percorso di 140 opere che nasce dalla collaborazione tra il Castello Sforzesco di Milano e il Museo del Louvre. Nelle sale espositive del Castello Sforzesco dal 5 marzo al 6 giugno 2021, quando avrà il titolo Il corpo e l’anima, da Donatello a Michelangelo. Scultura italiana del Rinascimento.

Sotto i riflettori la scultura della seconda metà del Quattrocento e dell’inizio del Cinquecento. In questo periodo, considerato come l’apice del Rinascimento, una varietà di stili fiorì prima a Firenze, poi a Venezia e a Roma. La rappresentazione della figura umana nella complessità dei suoi movimenti assunse forme innovative. Questa ricerca sull’espressione e sui sentimenti è al centro degli sforzi dei più grandi scultori del periodo, da Donatello a Michelangelo. La mostra sul Rinascimento si propone anche di andare alla scoperta di artisti meno famosi e di ammirare opere di difficile accesso a causa del loro luogo di conservazione (chiese, piccoli paesi, esposizione nei musei.


Le tre sezioni

Antonio del Pollaiolo, Francesco di Giorgio Martini o Bertoldo. Oppure ancora eleganti drappeggi, che circondano corpi prevalentemente femminili. Questa la sezione Il furore e la grazia. La sezione Commuovere e convincere sottolinea invece un forte desiderio di toccare violentemente, nelle sacre rappresentazioni, l’anima dello spettatore. I gruppi della Deposizione di Cristo, i cosiddetti “Compianti”, come quelli di Guido Mazzoni o Giovanni Angelo del Maino. Un pathos religioso che si incarna anche nelle figure in movimento di Maria Maddalena e San Girolamo che fiorirono in Italia in questo periodo.

Infine, nell’ultima sezione intitolata Da Dioniso ad Apollo, la nuova armonia della scultura che trascende il naturalismo dei gesti e dei sentimenti estremi. Particolarmente viva in una classicità affermata in Veneto e Lombardia e così via. Uno stile dolce del Rinascimento da cui arriva un nuovo classicismo sotto la guida di Raffaello e Michelangelo. Per informazioni: louvre.frmilanocastello.it.

Tutte le mostre da non perdere a Milano QUI

Dove
Il Castello Sforzesco, monumento simbolo di Milano
Il Castello Sforzesco è uno dei principali monumenti simbolo di Milano, sede espositiva con capolavori di Leonardo e Michelangelo