Opera della street artist Nais

Il gotha dello street art milanese all’Hubbastanza

Dal 7 al 26 giugno in mostra le opere di Nais, Pus e Pao, tra gli artisti più rappresentativi dello scenario underground italiano

Appuntamento imperdibile con il gotha dello street art milanese, all’Hubbastanza, in via Mac Mahon 30, va in scena la cultura underground. Dal 7 al 26 giugno gli spazi saranno al centro di una kermesse dal titolo A3 con i lavori di  Marzia Nais Formoso, Pus (alias Francesco Vicari) e Pao (ovvero Paolo Bordino). Il titolo si rifà al formato di carta usato per disegnare ma allude alla triade formata per l’occasione dai tre artisti.

Non prendete impegni quindi per giovedì 7 giugno per l’inaugurazione dove saranno presente gli artisti. Una interessante occasione per gli appassionati di graffiti, murales e street art per incontrare e capire ancora più da vicino che cosa c’è dietro il lavoro di questi creativi.

Locandina mostra A3 all'Hubbastanza di via Mac Mahon
Locandina mostra A3 all’Hubbastanza di via Mac Mahon

Femminilità, Oriente e ironia: tre temi al centro della kermesse

In mostra fino al 26 giugno le delicate figure femminili di Nais, che ricordano la poesia di certe fiabe antiche e ci parlano anche del rapporto che c’è tra uomo e natura; gli scarafaggi, scimmie, scheletri e squali di Pus, artista estremamente eclettico, ma con un stile pulito ed essenziale che mixa cultura orientale con quella occidentale, con spunti che partono dai fumetti manga fino ai guizzi decorativi dell’Art Nouveau; infine le opere di Pao che non ha bisogno di presentazioni: come PaoPao la versione del writer milanese della famosa opera di Andy Warhol, la lattina di Campbell. L’artista, famoso per i suoi pinguini dipinti sui panettoni di cemento, è considerato ormai un maestro tra i writer della città.

Questo slideshow richiede JavaScript.