Giornata Internazionale dei Musei 2020: diversità e inclusione

Lunedì 18 maggio in tutto il mondo si celebra la Giornata Internazionale dei 2020. Il tema scelto per questa edizione è la diversità e l’inclusione. Invita a riflettere sul patrimonio culturale e artistico con modalità diverse da quelle consuete

C’è quello dedicato alla bora, al rubinetto ma anche ai serial killers e alla merda. Quest’anno, in occasione della Giornata Internazionale dei Musei 2020, che ricorre il 18 maggio, non viene celebrata solo l’ dei grandi maestri come Raffaello, Michelangelo, Giotto e Caravaggio. Musement, la piattaforma digitale di prenotazione biglietti per eventi in tutto il mondo, ha infatti deciso di aderire alla Giornata in modo originale. Apre infatti una finestra su alcune delle case museali meno note e che si caratterizzano per unicità. Viaggiando da nord a sud dell’Italia ha così stilato una classifica dei 5 musei più insoliti. Si tratta di luoghi davvero singolari, dove chiunque sia annoiato da scultura, pittura e reperti archeologici, potrà trovare oggetti curiosi e del tutto originali. Da scoprire online in attesa della riapertura post-.

Museo della Bora, Trieste

Non solo un museo ma uno spazio curioso. Il Magazzino dei Venti di Trieste è un luogo in cui lasciarsi affascinare da uno dei fenomeni naturali che da sempre caratterizza il capoluogo del Friuli-Venezia Giulia. Offre un percorso che incanta adulti e bambini. Illustra infatti come misurare la velocità del vento, l’importanza dell’energia eolica e ad attraversare una strada con raffiche di 100 km all’ora.


Museo del Rubinetto, Piemonte

Il Museo del Rubinetto si trova in Piemonte, a San Maurizio d’Opaglio, Novara, ed è un luogo davvero bizzarro. Presenta in maniera unica il rapporto dell’uomo con l’acqua in un percorso dal quale riemerge il cammino dell’umanità. Si trova invece a Torino il Museo del Risparmio. Nasce dall’idea di creare un luogo divertente dedicato alle famiglie. Adulti e bambini si possono così avvicinare ai concetti di risparmio e investimento con linguaggio chiaro e semplice. Educa tutti all’utilizzo dei soldi, secondo decisioni razionali e informate.

Giornata Internazionale dei Musei 2020, Museo della Merda

È di sicuro uno dei luoghi più bizzarri al mondo. Il Museo della Merda si trova a Piacenza e, nato come una coraggiosa provocazione, è diventato una piccola istituzione dell’arte. Dimostra come con il riciclo si possa creare di tutto. Grazie al suo allestimento ben organizzato, lo spazio si presenta come un faro in grado di illuminare aspetti della vita quotidiana in cui non avremmo mai pensato di buttare l’occhio. Illustra il legame indissolubile che lega l’uomo agli escrementi.

Museo dei Serial Killers, Firenze

Curiosi di guardare in faccia il lato perverso del genere umano? Il Museo dei Serial Killers, a Firenze, guida verso l’incontro ravvicinato con l’incredibile mondo di coloro che hanno dedicato la loro esistenza a concludere quella degli altri. Il museo racconta le drammatiche storie che vedono protagonisti coloro che hanno fatto della morte uno dei pilastri fondanti della propria esistenza. Una passeggiata dedicata ai più famosi assassini del genere umano. E alle tecniche con cui la scienza e la giustizia hanno cercato di porre rimedio al fenomeno dei serial killers.

Leggi anche:
Quiz: Milano, quanto la conosci?
Fase 2 Palazzo Reale riapre con distanziamento
Milano Digital Week 2020 Full Digital Edition