Fumetti nei Musei per la campagna #iorestoacasa

, : parte da Altan il contributo di Fumetti nei Musei alla campagna #iorestoacasa

È la storia Acqua passata di Altan, ambientata al Castello Scaligero di Sirmione, il primo albo di Fumetti nei Musei reso disponibile online nell’ambito del progetto ideato e realizzato dal Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo, in collaborazione con la casa editrice Coconino Press – Fandango.

Una prima parte dei 51 albi dedicati ai musei e parchi archeologici statali è così da oggi leggibile gratuitamente sulla rete da parte di ragazze e di ragazzi che potranno così avvicinarsi al patrimonio culturale nazionale con linguaggi differenti. Linguaggi più affini alle loro sensibilità.


In una situazione come quella attuale, in cui le scuole sono chiuse e anche i musei non possono avvalersi della versione cartacea per la didattica, il digitale è di aiuto. Fumetti nei Musei si affianca così a tutti gli strumenti digitali del Mibact, a partire dai Social Network. Mai come in questo periodo alla portata di chiunque.

Come funziona?

Tutti i giorni i profili ufficiali @fumettineimusei, supportati dai canali istituzionali @mibact, @museitaliani e dai singoli musei, amplificheranno l’iniziativa su Facebook, Instagram e Twitter. Tutto con gli hashtag #iorestoacasa e #ioleggoacasa.

Si parte dunque con i fumetti di Altanì. Nei prossimi giorni si passerà al Colosseo con la storia e i disegni di Roberto Grossi. Al Museo Archeologico Nazionale “Domenico Ridola” di Matera con i disegni e la storia di Vitt Moretta. Alla Pinacoteca di Brera con i disegni e la storia di Paolo Bacilieri. Il Parco Archeologico di Ercolano con i disegni e la storia di Roberta Scomparsa. Il Museo Archeologico Nazionale di Taranto con i disegni e la storia di Squaz. Per consultare e scaricare i fumetti: issuu.com/coconinopress.

Scopri anche:

Mudec Delivery, il Museo delle Culture si racconta su Istagram
Musei digitali, come e dove assistere