Other Size Gallery by Workness lancia la mostra per corrispondenza

Non potendo accogliere i visitatori, a causa della pandemia , lo spazio espositivo Other Size Gallery by Workness ha deciso di raggiungere direttamente il pubblico a casa con una mostra che viene spedita per corrispondenza

L’arte a domicilio. Si chiama Il mondo non si è fermato mai un momento la mostra fotografica con consegna a casa lanciata da Other Size Gallery by Workness. Il progetto prende il nome da un brano di Jimmy Fontana, una delle canzoni più note della musica italiana. È il primo esempio di mostra . In pratica, comprende una collezione di otto immagini formato cartolina scattate da altrettanti fotografi. Le cartoline vengono spedite una alla settimana, fino all’8 luglio. A riceverle a casa sono i primi duecento destinatari che fanno pervenire la propria richiesta all’indirizzo othersizegallery@workness.it (da indicare, ovviamente, l’indirizzo postale al quale riceverle).

Other Size Gallery, mostra delivery

Il progetto lanciato da Other Size Gallery offre un’esperienza in cui riscoprire la bellezza dell’attesa. In un mondo fatto, nella maggior parte dei casi, di comunicazione virtuale, affidata alla rete, Il mondo non si è fermato mai un momento riscopre invece il gusto analogico. Invita cioè a riscoprire gesti e valori semplici, a rallentare il ritmo della vita. “Abbiamo bisogno di credere che da questa impasse possa nascere bellezza” afferma la curatrice del progetto Giusi Affronti. E specifica che “per questo, abbiamo immaginato un progetto di narrazione condivisa attraverso otto cartoline d’autore”.


Le cartoline arriveranno nella cassetta della posta delle persone quando queste saranno state, probabilmente, restituite alle loro vite normali post . Ricevere una cartolina-souvenir, che racconta le settimane di quarantena, equivale, così, a collezionare otto fermo-immagini da un viaggio che tutti abbiamo vissuto.

Leggi anche:
Milanodabere.it a Milano Digital Week 2020
Fase 2 Regione Lombardia: tutte le misure in vigore
Nanda Vigo Light Project 2020, l’ultima mostra della designer milanese