Marilù S Manzini e le foto sull’amore ai tempi del Coronavirus

Saranno esposte alla prossima a Milano le immagini di Marilù S Manzini, scrittrice, pittrice e regista. Le sue foto d’impatto, scattate nel 2019, ora attuali più che mai, interpretano le difficoltà dei sentimenti e degli affetti. Alla serie si aggiunge adesso anche La donna gravida in

Dell’amore ai tempi del Coronavirus si è già discusso parecchio. Che questo possa diventare anche una forma d’arte, però, è un fatto curioso e originale. L’impossibilità dei sentimenti, della dimostrazione dell’affetto, il desiderio che non si può compiere, sono tutte sensazioni che si affiancano a quel ti odio e poi ti amo e poi ti odio e poi ti amo delle coppie in quarantena. E la difficoltà di sentimenti e degli affetti è proprio la chiave di lettura delle fotografie d’impatto di Marilù S Manzini, scrittrice, pittrice, regista. Classe 1978, nata a Modena, vive e lavora a Milano. Le sue foto in questione – attuali più che mai – saranno esposte alla prossima Mia Photo Fair a Milano, la fiera internazionale di fotografia, prevista tra il 10 e il 13 settembre 2020.

Artista poliedrica, con particolare sensibilità sembra aver captato prima degli altri ciò che accade o potrebbe succedere realmente. Marilù aveva scattato queste fotografie, infatti, nel 2019 e ora ha immortalato La donna gravida in quarantena. Se The Kiss è la storia di due persone che si amano moltissimo ma per diverse ragioni non riescono mai ad avvicinarsi del tutto, ora diventa la riscossione di un sentimento d’amore impossibile, ai tempi, dunque, del Coronavirus.


Questo slideshow richiede JavaScript.

Sentimenti impossibili nelle foto che non lasciano indifferenti

La foto della donna incinta ha diverse interpretazioni. La necessità della donna di custodire ciò che ha di più prezioso nel suo ventre. L’imposizione esterna che costringe a isolarsi da tutto. La paura che il futuro nascituro debba essere isolato. Il diniego dell’amore materno ma anche la vita che nel continuare a nascere è più forte di qualsiasi virus.

Le altre immagini, scattate nel 2019 prima della diffusione del virus, evidenziano l’impossibilità di un bacio tra chi si ama e le difficoltà che l’uomo può incontrare nel voler avvicinarsi a chi vuole bene. E se è vero che le circostanze imprigionano i sentimenti, le nostre emozioni allora sono bloccate, nella vita così come in uno scatto.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Le foto di Marilù S Manzini non lasciano indifferente nessun osservatore, sono forse inquietanti, ma fanno capire quanto gesti semplici e abituali possano essere inaspettatamente interdetti. Curioso come siano state realizzate prima dell’impedimento globale che ci riguarda tutti, ora, a causa della pandemia. Come a voler dire che si anticipano i tempi, che si comprende l’importanza del rapporto con
l’altro e non sempre è concesso ciò che desideriamo.

C’è un impedimento: in questo caso nell’amore tra un uomo e una donna, non determinato da loro, ma da circostanze esterne e ineluttabili.

Leggi anche:

Mia Photo Fair, appuntamento a settembre 2020
Manuale per coppie in quarantena: istruzioni per l’uso