Fondazione Prada online: mostre e iniziative pro-IoRestoACasa

La Fondazione Prada trasforma un periodo di crisi come l’emergenza in un’opportunità di studio e approfondimento. Rafforza la sua presenza sui social con nuovi format e visite virtuali alle mostre

L’attuale emergenza sanitaria ha portato anche Fondazione Prada online, ovvero a intensificare la propria attività digitale. Così il sito web del museo e i canali social di Instagram, Facebook, Twitter, Vimeo e Youtube diventano una piattaforma ideale in cui approfondire la proposta culturale. E sperimentare nuovi format. Con Glossary, per esempio, esplora il proprio archivio. E costituisce un possibile glossario della fondazione: ogni voce riunisce vari progetti realizzati dal 1993 a oggi in ambito dell’, cinema, danza, musica, architettura e filosofia. Da qui possono così nascere percorsi tematici, che incrociano immagini e video di archivio, testi inediti, estratti dai cataloghi.

Inner Views, poi, sostituisce la visita fisica delle mostre inaugurate di recente The Porcelain Room, Storytelling e K. Offre un’esperienza virtuale di approfondimento attraverso immagini, video e focus sulle opere esposte. Infine Outer Views documenta il contributo scientifico ed espositivo fornito da importanti opere della collezione del museo in prestito a istituzioni internazionali. Come le recenti retrospettive di Donald Judd, Richard Artschwager e Bruce Nauman.


Fondazione Prada online mostre e nuovi format

Durante la momentanea chiusura forzata del museo a causa dell’emergenza Coronavirus, anche i progetti del Cinema della fondazione e dell’Accademia dei bambini ricorrono a nuove modalità. Così dal 5 aprile la rassegna Perfect Failures sarà disponibile sulla piattaforma di online di film d’autore. Il progetto sarà accompagnato da una nuova sezione, con materiali inediti, informazioni sui film selezionati e sui registi, da Billy Wilder a Kelly Reichardt.

Accademia aperta è, invece, un progetto video con cui l’Accademia dei bambini ripercorre i laboratori tenuti negli ultimi 5 anni da maestri speciali come artisti e scienziati. Infine, Readings è una nuova iniziativa editoriale. Prevede la realizzazione di podcast scaricabili da una piattaforma collegata al sito web della fondazione. Comprende più di 50 saggi critici e testi di narrativa di autori come, fra gli altri, Nicolas Bourriaud, Benjamin H.D. Buchloh, Massimo Cacciari.

Leggete anche:
Esselunga, riapre la cartoleria
La cultura non si ferma, le sessioni del Mibact
Musei online: iorestoacasa, l’arte arriva a domicilio