Brera Design District

Be human: progettare con empatia è il tema che unisce gli oltre 125 eventi e le 300 aziende coinvolte durante il Fuorisalone 2018 dal 17 al 22 aprile nel Brera Design District. Nato nel 2010, il distretto che comprende i quartieri storici di Brera, da cui prende il nome, Moscova e Garibaldi, ai quali si aggiunge l’area di Porta Nuova, nell’arco di nove edizioni è cresciuto esponenzialmente. Forte dei 300mila visitatori registrati nella passata edizione e della sua rete permanente di showroom con i maggiori brand, istituzioni, negozi e spazi, si conferma importante distretto di promozione del design in Italia. Lanciato da Studiolabo, agenzia e studio creativo ideatore del distretto, Brera Design District è oggi un marchio riconosciuto a livello internazionale, punto di riferimento per il pubblico di addetti ai lavori, architetti, designer, buyer, stampa internazionale e operatori nel settore dell’arredo e del lifestyle. E cuore pulsante della design week milanese.

Be human: progettare con empatia, è il tema di Brera Design Week 2018

Be human: progettare con empatia, è il tema di Brera Design Week 2018

PROGETTATI CON EMPATIA

Empatia come motore che muove la fase progettuale, con l’obiettivo di mirare al benessere e alla dimensione emotiva delle persone. Il tema portante della Brera Design Week 2018 ha portato i tre ambassador del distretto, che quest’anno sono Cristina Celestino, Elena Salmistrato e Daniele Lago, a realizzare progetti di grande effetto puntando, appunto, sull’empatia che si può creare tra gli oggetti e le persone. In piazza XXV Aprile, l’installazione Don’t call me… Dafne di Elena Salmistrato rilegge il logo Timberland attraverso un albero dalla silhouette femminile, con sedute avvolgenti e un cuore pulsante. Con il progetto Corallo la designer Cristina Celestino trasforma uno storico tram del 1928 in un cinema su rotaie, rivestito di moquette e tessuti Rubelli e con un bow-window aperto sulla città. Con il concept Never Stop Looking Beyond, Daniele Lago propone una serie di mostre, installazioni, incontri (anche sul genio di Leonardo da Vinci) nell’Appartamento Lago di via Brera 30 e nella Casa Lago di via S. Tomaso 6.

Brera Design District ospita un fitto calendario di eventi e il premio Lezioni di Design

Brera Design District ospita un fitto calendario di eventi e il premio Lezioni di Design

INFINITO GREEN

Il progetto Hidden Garden, il giardino segreto, realizzato dallo studio Pierattelli Architetture, porta un verde infinito in Piazza Gae Aulenti. Il concept alla base dell’installazione è la progettazione di uno spazio capace di suscitare emozioni dando vita a una realtà interattiva. Il giardino è infatti racchiuso in un sistema di specchi con orientamenti differenti, con l’effetto di aumentare lo spazio fino a renderlo infinito. Agricoltura urbana e design ecologico sono invece il motore di Mi-Orto: il progetto di Eataly e Liveinslums Onlus occupa piazza XXV Aprile con installazioni di orti-mobili. L’appuntamento con Space & Interiors al The Mall Porta Nuova, quest’anno presenta un allestimento ispirato a Marte, il pianeta del futuro, su progetto di Stefano Boeri con video installazioni di Davide Rapp e Giorgio Zangrandi.

Brera Design Night (20 aprile) è la notte bianca del distretto con eventi all night long

Brera Design Night (20 aprile) è la notte bianca del distretto con eventi all night long

SOUVENIR MILANO

Si rinnova per il Fuorisalone 2018 l’appuntamento con Brera Design Apartment, una delle location più frequentate del distretto. Tra le stanze di questa tipica abitazione milanese di via Palermo 1 si sviluppa un percorso che mette in luce design e alto artigianato. Ospita anteprime e allestimenti di Stories of Italy, Sour design per Bottega Nove, Leftover per StudioF, fra gli altri. Novità di questa edizione, il progetto speciale a cura di Raffaella Guidobono Souvenir Milano. Si tratta di una collezione limited edition di oggetti-simbolo di Milano (acquistabili in mostra e online) ideati da 12 designer. Si va da una spilla che evoca il Cenacolo a uno scrigno per lo zafferano omaggio al risotto alla milanese. Nella stessa via, lo Spazio Pelota, tra i più visitati del distretto durante la design week, ospita l’evento Vitra Typecasting. An Assembly of Iconic, Forgotten and New Vitra Characters curato da Robert Stadler. Da non perdere, poi, la rassegna Design brasiliano, dal modernismo a oggi organizzata in collaborazione con il Consolato Generale del Brasile a Milano e l’agenzia brasiliana per il commercio e la promozione (Apex-Brasil). Allestita negli spazo di Etel e Lin Brasil in via Maroncelli, presenta un collettivo di 65 designer e brand brasiliani e la mostra fotografica Sergio Rodrigues e l’Italia.

The Rising, un sole che sorge, è il nuovo infopoint Brera in Largo Treves

The Rising, un sole che sorge, è il nuovo infopoint Brera in Largo Treves

Per l’elenco completo degli espositori e degli eventi: www.breradesignweek.it