libri

Premio Strega 2020: la rosa dei finalisti

La cinquina diventa eccezionalmente una sestina. Sandro Veronesi, Gianrico Carofiglio, Valeria Parrella, Gian Arturo Ferrari, Daniele Mencarelli e Jonathan Bazzi sono i finalisti del Premio Strega 2020, prestigioso premio letterario italiano la cui premiazione si terrà in diretta il 2 luglio

Se prima eravamo in cinque a voler vincere il Premio Strega 2020, adesso siamo in sei a voler vincere il Premio Strega 2020. Un hully gully del tutto eccezionale quello di questa edizione. Per la prima volta, nella tradizionale cinquina non compariva nessun rappresentante della medio-piccola editoria (che deve essere presente come vuole il regolamento del Premio) ed è per questo che si è aggiunto, per la casa editrice Fandango, Febbre di Jonathan Bazzi. Non compariva una sestina dal 1999 ma, in quel caso, fu una questione di parità tra due finalisti.

Gli altri cinque, dei 12 iniziali, a gareggiare per il Premio Strega 2020 sono: Sandro Veronesi con Il colibrì (casa editrice La nave di Teseo). Gianrico Carofiglio con il libro La misura del tempo (casa editrice Einaudi). Valeria Parrella, unica donna presente, con la sua opera dal titolo Almarina (Einaudi). Gian Arturo Ferrari con Ragazzo italiano (casa editrice Feltrinelli). Daniele Mencarelli con il libro Tutto chiede salvezza (Mondadori).


Una selezione e un conseguente annuncio che ha dovuto seguire i limiti imposti dall’emergenza sanitaria in corso. I quattrocento giurati insieme a lettori, studenti, universitari, studenti degli Istituti di cultura italiana all’estero e gli altri parte del comitato hanno votato per via telematica. L’annuncio della rosa, poi, si è svolto in diretta , con non pochi problemi tecnici, il 9 giugno dalla sala del Tempio di Adriano della Camera di Commercio di Roma. Il Premio Strega 2020 sarà invece assegnato il 2 luglio in diretta su Rai Tre.

Tra le vittorie delle edizioni precedenti ricordiamo M. Il figlio del secolo (2019), vero e proprio caso letterario dello scorso anno, scritto da Antonio Scurati per Bompiani. Nel 2018 vinse Helena Janeczek con La ragazza con la Leica per Guanda. Un caso letterario fu anche il vincitore del 2017, Paolo Cognetti con Le otto montagne (Einaudi).