milanodabere.it

Le mostre del 2010

Il Sindaco di Milano Letizia Moratti e l’Assessore alla Cultura Massimiliano Finazzer Flory hanno presentato a Palazzo Reale il calendario 2010 delle mostre organizzate dal Comune. Come anche per gli anni precedenti, il programma si snoda lungo due filoni principali: Milano si racconta, che vuole valorizzare l’identità artistica propria della nostra città, e Milano-Mondo, Milano come crocevia internazionale, grazie anche alle più importanti e significative collaborazioni con gli altri Paesi e con le più importanti gallerie d’arte internazionali.
Al primo filone appartengono la mostra Sacro Lombardo. Dai Borromeo al Simbolismo e la personale dedicata a Gillo Deflores in programma a Palazzo Reale; la mostra di Carla Maria Maggi alla Gam, che racconta la Milano degli anni Trenta, e alla Rotonda di via Besana Il Grande Gioco, una mostra che guarda a quarant’anni di storia italiana.
Per quanto riguarda Milano-Mondo, se il 2009 si era concentrato su Stati Uniti e Giappone, nel 2010 verranno approfondite invece la cultura araba e l’arte cinese. Fanno parte di questa sezione la mostra I due imperi: l’aquila e il dragone, che mette in relazione l’impero cinese e quello romano. Dalla Cina antica si passa alla Cina contemporanea con la retrospettiva europea del celebre performer e artista contemporaneo Zhang Huan che si terrà al PAC. Ai Paesi Arabi e all’arte islamica invece Milano dedicherà un’esposizione basata sulla straordinaria collezione Al – Sabah proveniente dal Kuwait e costituita da circa 23 mila oggetti. Ponte fra l’est e l’ovest sarà la mostra L’Avanguardia e L’Oriente, con una selezione di opere dell’avanguardia russa provenienti dai musei Nukus e Taskent e realizzata in collaborazione con L’Utzbekistan. 
Le relazioni internazionali nel 2010 si ampliano anche con significativi scambi in ambito europeo. Sarà infatti la mostra Schiele e il suo tempo a dare il via, il 25 febbraio, alla nuova programmazione di Palazzo Reale. Sono previste anche due esposizioni dedicate alla cultura artistica spagnola: la mostra Goya e il mondo moderno e per l’autunno è in programma Salvador Dalì. Il sogno si avvicina. Sarà Palazzo della Ragione invece ad ospitare una prima mondiale dedicata all’attività artistica iniziale di Stanley Kubrick: la fotografia. Grande attesa anche per Anish Kapoor, per Peter Greenway e per l’iraniana Shirin Neshat.
E sul fronte della creatività e del design il PAC dedica una retrospettiva alla vita e al lavoro di Armando Testa; Milano celebrerà il mondo della moda da una parte con un approfondimento sui lavori di Roberto Cappucci a Palazzo Reale, dall’altra con l’apertura, il 1° marzo, di Palazzo Morando – Museo dei Costumi, dell’Immagine e della Moda in via Sant’Andrea 6 con la mostra Milano e lo stile di una città tra ‘700 e ‘900.
È prevista, infine, la prima personale dell’artista Mauruzio Cattelan con 10 installazioni per tutta la città.
Il nostro auspicio è quello che l’intero programma vengo rispettato e che nessuna mostra annunciata venga poi cancellata, come è avvenuto nel 2009 per la personale di Gianfranco Ferrè.