bookcity milanodabere

Cinque libri da leggere usciti da poco

Sono da poco usciti in libreria e si distinguono per successo di critica, di pubblico e di vendita. Ecco cinque da leggere che, se siete degli amanti lettori, non vi deluderanno sicuramente

Si possono acquistare in libreria oppure ordinare online. Consultare nella loro versione ebook. Magari sono già sul vostro comodino. Sono cinque libri da leggere usciti da poco e che hanno conquistato noi della redazione di Milanodabere.it. Ecco perché ve li consigliamo.

La ricamatrice di Winchester di Tracy Chevalier

Fuori da gennaio 2020 e subito nella top five dei libri da leggere. La ricamatrice della Chevalier arriva in libreria vent’anni dopo La ragazza con l’orecchino di perla e la scrittura è impeccabile, ora come allora.


Winchester, 1932. Violet, la Grande Guerra le ha preso il fidanzato e ora le “donne in eccedenza” come lei, ovvero zitelle e con scarse probabilità di convolare a nozze, sono ritenute una tragedia per una società che punta tutto sul matrimonio.

Lascia la famiglia, una madre soffocante, vuole sopravvivere da sola. Finisce con il dover imparare, per campare, la difficile arte del ricamo, e con il conoscere l’esuberante Gilda, dai capelli tagliati “alla maschietta”, e il campanaro Arthur. Nell’Inghilterra degli anni Trenta il romanzo insegna l’arte del sogno e la virtù della pazienza. Due valori che… buttali via.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da @ gatsby_books in data:

Cinque film da non perdere su Netflix QUI

Libri da leggere: Per il mio bene di Ema Stokholma

Lei è la voce – riconoscibilissima – di Radio Due ed è stato il volto del Prima Festival in occasione di Sanremo2020. Vi dico la verità: non pensavo potesse toccare così tanto. Struggente, “di pancia”, come si usa descrivere qualcosa che prende dal punto di vista emotivo. Si lascia leggere d’un fiato. Per il mio bene è la storia di Morwenn – la Stokholma – umiliata e picchiata dalla madre, un orco cattivo. Un destino che per anni ha condiviso con il fratello e che non ha mai raccontato. A 15 anni, finalmente, scappa e inventa per se stessa una nuova vita, quella di Ema, dj e conduttrice radiofonica che oggi conosciamo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Fatto veloce su cartoncino

Un post condiviso da Ema Stokholma (@emastokholma) in data:

Mostre e musei in streaming: leggi QUI

La legge del sognatore di Pennac

La legge del sognatore è il nuovo romanzo di Daniel Pennac dove il protagonista è lui da bambino. Daniel ha dieci anni, è in vacanza con i genitori e l’amico Louis. Sopra il suo lettino, un poster con il disegno di un sogno di Fellini, un regalo del regista quando la madre lavorava a Cinecittà.

Il piccolo Daniel sogna che la luce è un liquido che sgorga, inonda l’abitazione, le strade, sommerge tutta la cittadina, compresa la chiesa. Molti anni dopo, ormai uomini, i due amici si ritrovano nella stessa stanza da letto e Louis propone a Daniel di fare un’escursione e andare a fare il bagno lì vicino, come da bambini. Daniel riscopre sotto il pelo dell’acqua lo stesso paese sommerso del sogno d’infanzia, con la medesima chiesa, la casa, le strade, tutto uguale. Felliniano, non a caso.

Massimo Carlotto, La signora del martedì

Tra i libri da leggere, La signora del martedì è un consiglio rivolto a chi ama il genere giallo. Tre personaggi “che la vita ha maltrattato”. Un attore porno colto da un ictus. Una donna misteriosa che paga i servizi di lui da gigolò. Il proprietario della pensione, travestito e per questo nascosto. Tre esseri umani deboli e che meritano rispetto, alle prese con una serie di imprevisti, devono ora tirarsi fuori dai guai.

Cose che si portano in viaggio di Duran

Edito da Guanda, scritto Aroa Moreno Durán, in Cose che si portano in viaggio si racconta la storia di Katia, nata a Berlino nel secondo dopoguerra, in una famiglia di comunisti spagnoli fuggiti dopo la Guerra Civile. Con la sorella, sa che deve stare all’oscuro della valigia nascosta sotto il letto. Fino a quando deve lasciare clandestinamente la DDR, così come clandestinamente vi erano entrati i suoi genitori, per seguire un ragazzo dell’altro lato di cui si è innamorata…

 

Visualizza questo post su Instagram

 

“La prima notte di nozze, arrivati a casa, eravamo entrambi troppi sfiniti anche 

Un post condiviso da @ guanda_editore in data:

Leggi anche:
Triennale Decameron, le mostre vanno in streaming
La casa editrice Adelphi regala un ebook di Mark Twain
Bookcity Milano, edizione 2020: il ritorno a novembre